Cars 3: In gara per la vittoria - Hands-on

La Saetta si avvicina

di Andrea Piaggio / giovedì 01 giugno 2017 / Hands-on

All’uscita del secondo film dedicato a Cars, il tie-in sviluppato da Avalanche Studios proponeva un gameplay simile a quello di Mario Kart ma introduceva una serie di meccaniche inedite, tra modalità, armi e veri e propri modi di correre. Durante la presentazione a cui abbiamo assistito in quel di Milano nei giorni scorsi, ho potuto costatare come moltissimi di quegli ingredienti siano stati ripresi anche in Cars 3: In gara per la vittoria, titolo che proporrà personaggi e tracciati presi dal film in arrivo il 14 settembre prossimo, ma anche rivisitazioni di luoghi del passato per un totale di 21 tracciati differenti. Vediamo i dettagli nello specifico.

Per prima cosa ci sono state mostrate una serie di modalità attivabili su qualsiasi percorso. Troviamo gare pulite in cui vince il più veloce, altre in cui entrano in scena i power up, gare a tempo in cui bisogna ottenere più punti degli avversari, sfide di eliminazione in cui si usano le armi per eliminare ondate di robot su quattro ruote, time attack in cui si punta a realizzare il miglior tempo ed infine “Eventi per esperti”, una sorta di sfide contro boss particolarmente forti. A questi diversi modi di correre, si aggiungono coppe standard e altre personalizzabili, un grande hub chiamato Pista Acrobatica di Thomasville in cui completare sfide di varia natura, una modalità cooperativa per più giocatori e Show delle Acrobazie. Con tutti questi ingredienti è facile perdersi, ma per gestire la vostra progressione con un certo criterio, arriva il menu Hall of Fame, che tiene traccia di oltre cento obiettivi in game che tracciano il vostro percorso verso il completamento.

Scendere in pista con Cars 3 per me che avevo già provato il secondo episodio non ha destato particolare stupore, ma ho notato che in molti sono rimasti sorpresi dalle possibilità riscontrate dal gameplay. Al contrario di molte altre uscite arcade, non ci sono veri e propri turbo sui tracciati, ma piuttosto delle zone che possono ricaricarlo più velocemente. Starà a voi passarci sopra quando le troverete, premurandovi di alimentare questa barra anche durante le sezioni che ne sono prive. Per farlo potrete eseguire acrobazie di vario genere, tutte eseguibili attraverso lo stick analogico destro. Spingerlo verso l’alto farà andare l’auto su due ruote, a destra e a sinistra gli farà eseguire uno scatto in quella direzione attaccando anche eventuali avversari, e spingendolo verso il basso girerete l’auto a 180 gradi e la farete andare in retromarcia, invertendo però i comandi. Ulteriori acrobazie saranno eseguibili durante i salti che potrete effettuare a piacimento, con rotazioni e avvitamenti che riempiranno sempre più la barra del turbo.

Pur essendo pensato per un pubblico di bambini, devo ammettere che il primo approccio con il gioco a difficoltà normale, è tutt’altro che semplice. Anche se durante la corsa i 22 personaggi si scambiano battute e sfide (tra l’altro il gioco è già stato doppiato in italiano dai professionisti che hanno anche doppiato il film…), rimanere ai primi posti richiede parecchia concentrazione e l’uso costante di turbo da ricaricare ad ogni occasione. La sfida è dunque garantita e non è da escludere che qualche papà o fratello maggiore si appassioni a queste sfide tutt’altro che banali. Anche i tracciati non sembrano affatto male, pur dovendo fare i conti con una produzione che vuole raggiungere anche la vecchia generazione di console e che quindi non può proporre la pulizia e i dettagli che avremmo voluto. Anche così però, correre attraverso un’inedita Radiator Springs invernale o attraverso spiagge e campagne dal valido track design, si rivela soddisfacente e divertente.

La nostra prova di Cars 3: In gara per la vittoria ci ha mostrato un gioco che, a occhio, potremmo anche considerare definitivo. C’è il doppiaggio in italiano, ci sono tutti i tracciati e le vetture, così come il raffinato sistema di guida che speriamo venga leggermente rivisto per via di un tasto cerchio per derapare che avrei preferito su un pulsante dorsale o su un grilleto. A parte questo dettaglio, non possiamo che aspettare il prossimo 14 settembre per gustarci il nuovo film Pixar al cinema e per giocare con la sua notevole versione racing game.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 14/09/2017
  • Sviluppatore / Avalanche Software
  • Produttore / Warner Bros. Interactive Entertainment
  • Doppiaggio / italiano
  • Sottotitoli / italiano
  • Giocatori offine / 1 - 4

Racing Game Arcade su Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One, Xbox 360, PlayStation 3, Wii U

Pegi 7

Acquista

Social Net

Ultimi Commenti