Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order - Hands-on

Abbiamo provato l'action brawler Marvel

di Andrea Piaggio / venerdì 05 luglio 2019 / Hands-on

Dopo diversi anni dal secondo episodio, l’universo Marvel torna su console con Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order e per farlo sceglie Nintendo Switch, diventando una sua esclusiva. Al Nintendo Post E3 tenutosi a Milano pochi giorni fa abbiamo potuto provare una piccola porzione del titolo, scegliendo tra tredici supereroi appartenenti ad uno degli universi più iconici dei comics.

Senza grossi preamboli, ci siamo trovati a combattere contro dei ninja su alcuni tetti, per poi raggiungere Iron Fist e aiutarlo a sconfiggere alcuni cattivi che lo avevano raggiunto. Senza poterci esprimere su una storia che, durante la prova, ha proposto solo alcuni dialoghi con Jessica Jones, bisogna fare i complimenti agli sviluppatori per come hanno caratterizzato gli eroi presenti. Anche se l’azione si svolge principalmente tra colpi deboli e veloci, altri più lenti e potenti e abilità attive da usare tenendo premuto il dorsale destro e un pulsante frontale, ognuna di queste azioni è ottimamente declinata dal personaggio che la esegue, con Wolverine che colpisce in vari modi con gli artigli (e recupera costantemente energie), Iron Man che spara raggi dalle mani, Captain America che colpisce e lancia lo scudo, Thor che scaglia fulmini, Starlord che spara svolazzando… Tutte varianti che non cambiano effettivamente il gameplay, ma che donando una varietà visiva notevolissima.

I nemici non si sono dimostrati particolarmente vari in questa sezione, ma il loro numero è sicuramente destinato a salire. Inoltre non era semplicissimo capire eventuali differenze tra di loro poiché l’azione a schermo era piuttosto caotica ed esplosiva, complice la presenza di quattro personaggi sempre in battaglia e il loro uso dei poteri. La telecamera non si è dimostrata perfetta, con saltuari momenti in cui i nemici sono usciti dalla nostra visuale, ma si è anche dimostrata molto varia grazie a movimenti di camera che hanno inquadrato l’azione a volo d’uccello, lateralmente, di tre quarti e anche seguendo il nostro eroe quasi in terza persona, quando abbiamo giocato in solitaria. Diversamente, con almeno due giocatori collegati, la telecamera ritorna molto più stabile, agevolando il loro controllo. Anche in questo caso si può passare da un supereroe all’altro, mentre solo interagendo sul logo SHIELD che funge un po’ da checkpoint, si possono cambiare i personaggi attivi  e interagire con potenziamenti più o meno interessanti.

L’idea che mi sono fatto di Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order è che il gioco possa essere un grande contenitore per i fan dei fumetti e per chi apprezza le uscite action senza tanti pensieri. Effetti speciali e tanto botte non mancheranno di certo, ma rimane qualche dubbio riguardo la possibile varietà. Situazioni interessanti, comparsate illustri, mosse potentissime e livellamento utile per ottenere nuove mosse, saranno gli ingredienti per un’uscita perfetta per essere portata in giro e per essere condivisa con ltri giocatori che non vogliono farsi troppe domande e picchiare duro nei pani dei propri personaggi preferiti. Nonostante la breve demo non abbia potuto fugare ogni dubbio, ha comunque acceso la curiosità verso un’uscita che, per fortuna, è ormai imminente poichè fissata per il prossimo 19 luglio.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 19/07/2019
  • Produttore / Activision
  • Doppiaggio / Inglese
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori offine / 1 - 4
  • Giocatori online / 1 - 4
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Azione, Picchiaduro a scorrimento su Nintendo Switch

Pegi 12

Acquista

Social Net

Ultimi Commenti