Naruto to Boruto Shinobi Strike - Beta - Hands-on

Una beta non tanto open

di Simone Aquilecchia / mercoledì 28 febbraio 2018 / Hands-on

In questo weekend è stato possibile provare la beta del gioco Naruto to Boruto: Shinobi Striker,
titolo basato appunto sul seguito del famoso manga Naruto.

La beta permetteva di mettere mano a quello che sembrerebbe una versione semplificata del sistema di creazione del proprio personaggio, particolare che aveva incuriosito molto i fan; questo perchè siamo sempre stati abituati a giocare in questo mondo come i personaggi già esistenti e non con personaggi creati da noi. Particolare da notare: sembrerebbe che non si sia limitati al villaggio della Foglia, il più famoso e classico della serie, con il vostro PG che potrà provenire anche degli altri Villaggi Ninja più importanti. Potrebbe essere interessante se all'uscita ciò varierà la trama almeno iniziale nel gioco completo e non solo gli indumenti che poi possono essere cambiati in game.

Una volta in game ci aspetta un tutorial tenuto dal Copia Ninja Kakashi, che ci spiegherà i comandi base e come combattere. Il tutto risulta in realtà non lento e snervante ma abbastanza interessante e rapido.
Finito con il tutorial era possibile avere accesso all'Hub centrale. Dei vari edifici secondari l'unico disponibile in questa versione era la Taverna, nella quale era possibile cambiare il proprio abbigliamento e le tecniche abbinate ai vari ruoli.
Una volta pronti ci siamo avviati verso l'Hokage, per entrare nell'unica modalità di game disponibile, un 4vs4 in cattura la bandiera.
Una volta entrati nella coda e abbiamo aspettato... Questa purtroppo è stata un'esperienza comune a molti giocatori. I server messi a disposizione per questa beta hanno lavorato in maniera infida, rendendo praticamente impossibile in questi due giorni giocare al gioco. 
Per potervi portare qualcosa di più mi sono impuntato, arrivando a fare una partita dopo mezz'ora di attesa. Questa è stata l'unica che sono riuscito a completare, benchè non per mia volontà.

Durante l'attesa in queue si poteva selezionare in quale ruolo giocare: attaccante ravvicinato, dalla distanza, difensore o curatore (ognuno di questi set può essere personalizzato con varie tecniche nella Taverna) oppure giocare come uno dei personaggi predefiniti: Naruto, Sakura, Sasuke e Kakashi. La modalità di gioco scelta è stata banale ma le mappe non sono male. Premiano un minimo di ragionamento e la competenza con le meccaniche di gioco, infatti non si combatteva solo sui piani ma anche sulle pareti, sul quale era possibile muoversi con varie tecniche ninja. Le tecniche disponibili erano diverse, benchè fosse però evidente che alcuni ruoli erano stati lasciati indietro, dato che avevano meno tecniche rispetto agli altri.

In conclusione il gioco appare carino, sicuramente qualcosa che gli appassionati della saga potrebbero apprezzare. In alcuni punti può ricordare i due capitoli di Dragon Ball Xenoverse: creazione del personaggio, gestione delle proprie build con le varie mosse della saga ed altri particolari.
La beta in sé l'ho trovata però una delle peggiori degli ultimi tempi. Server praticamente non funzionanti, una sola modalità in cui provare il gioco, il menù stesso completamente scarno con solo “torna alla partita” come opzione. Purtroppo non vi è stata alcuna flessibilità nel pensare di allungare la durata della prova in seguito ai disagi. Ormai la beta non è solo un test, è pubblicità per il titolo al pari dei comunicati stampa e dei video all'E3 o altre manifestazioni simili. Far uscire una beta che fallisce nel suo scopo primario, ossia far provare il titolo non è mai una buona idea. E non può valere la scusa "era la beta, non si aspettavano così tanti giocatori". Non stiamo parlando di un nuovo titolo o di qualcosa di nicchia, stiamo parlando di Naruto. Solo per il fatto di avere quel nome nel titolo devi sapere che attirerai gente la quale, curiosa, proverà la open beta. Magari il gioco non gli interessava neanche ma una buona prova avrebbe potuto portarli a prenderlo. Questa beta a mio parere ha fallito sotto tutti i punti per quanto era il suo scopo. Avrebbero fatto meglio a rilasciare una closed su campione ampio per testare i server invece che farsi questa cattiva pubblicità. Poi ci auguriamo tutti che il gioco definitivo sia ottimo ma personalmente non dimenticherò tanto presto il tempo impiegato nel cercare di provarlo.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 31/12/2017
  • Produttore / Bandai Namco Entertainment
  • Doppiaggio / inglese
  • Sottotitoli / italiano
  • Giocatori offine / 1-?
  • Giocatori online / 1-?

Picchiaduro su PlayStation 4, Xbox One, PC

Social Net

Ultimi Commenti