ASUS annuncia la nuova motherboard ROG Dominus Extreme - News

di / martedì 12 marzo 2019 / News

ASUS annuncia la disponibilità sul mercato italiano della scheda madre ROG Dominus Extreme, un vero concentrato di potenza e dotazione esuberante, sviluppata per i nuovi processori Intel Xeon X-Series dalle capacità ben superiori alle CPU standard ed indirizzata alla realizzazione di soluzioni ad altissime prestazioni. La scheda è stata sviluppata sui nuovi processori Intel ed è progettata per supportare al meglio le nuove CPU fino a 28 core.

 

Tutto quello che normalmente ci si può aspettare da una scheda madre ROG, nella ROG Dominus Extreme trova applicazione su scala ancora più ampia, raccogliendo tutta l’esperienza ROG e sintetizzandola in una soluzione che supera ogni limine, ridefinendo le regole e il concetto stesso di scheda madre.

 

Benché la scheda sia realizzata in formato EBB con un ingombro di 35,5 x 35,5 cm, ogni centimetro della sua superficie è stato sfruttato al massimo, a partire dalla presenza di una massiva dotazione di ben 12 slot DIMM DDR4 che consentono di installare un quantitativo altrettanto eccezionale di memoria, fino a 192GB e con frequenze di funzionamento overclockabili oltre i 4200MHz. Gli slot di memoria sono incorniciati da due moduli DIMM.2 in grado di alloggiare fino a quattro SDD NVMe e affiancati nella parte inferiore della scheda da ben 4 slot PCIe x16 per installare fino a 4 schede video in batteria e realizzare potentissime soluzioni multi GPU con supporto a NVidia GeForce SLI, NVidia NVLink e AMD CrossFireX. Per evitare eventuali colli di bottiglia che comprometterebbero le prestazioni, tutti gli slot sono collegati direttamente alla CPU.

 

Alimentare una piattaforma così potente richiede un’enorme quantità di energia ed è per questo motivo che ROG Dominus Extreme prevede la possibilità di collegare due alimentatori contemporaneamente. Inoltre, sei dei nove connettori EATX presenti sulla scheda sono dedicati esclusivamente all’alimentazione a 12V.

 

Le 32 fasi di alimentazione del VRM si estendono su tutta la larghezza della motherboard e terminano sotto un ampio dissipatore con raffreddamento attivo e silenzioso. Le quattro ventole interne si mettono in funzione solo quando la temperatura si alza oltre una certa soglia. Il resto del sistema di dissipazione è stato specificamente studiato per soluzioni personalizzate di raffreddamento a liquido, a partire dai connettori per il monitoraggio della temperatura, del flusso del liquido di raffreddamento e delle eventuali perdite. La scheda madre integra il nuovo connettore ASUS Node che consente l’impiego di schede di espansione per il raffreddamento e permette il monitoraggio in tempo reale di tutti i componenti compatibili installati.

 

Anche nel design la ROG Dominus Extreme esprime il suo carattere straordinario. La cover in alluminio le conferisce robustezza ed un aspetto ancora più esclusivo, mentre il display a colori LiveDash OLED offre una superficie di 1,77” per mostrare immagini personalizzate o informazioni di sistema. Il Sistema d’illuminazione personalizzabile Aura Sync sottolinea il profilo della scheda, arricchendo la cover ed il pannello I/O e supportando in aggiunta anche quattro strisce LED RGB collegabili tramite gli appositi connettori. La Dominus Extreme offre anche connettività completa ed evoluta, sia wired che wireless, di classi rispettivamente 10G e Gigabit. A completare una piattaforma così esclusiva, una sezione audio di qualità premium, arricchita dalla tecnologia ROG SupremeFX e da diverse caratteristiche uniche, dall’illuminazione LED dei jack audio, fino al DAC/AMP ESS SABRE9018Q2C integrato nell’uscita cuffie e capace di raggiungere i –115dB THD per un audio di eccezionale chiarezza.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Social Net

In evidenza

Resident Evil 2 - Recensione

4 febbraio 2019

Resident Evil 2

Ultimi Commenti