Battlefield V - Firestorm - Recensione

La Battle Royale secondo DICE!

di / giovedì 11 aprile 2019 / Recensione

Dopo l’incredibile successo a sorpresa di Apex Legends, EA non poteva trovare un momento potenzialmente più propizio per pubblicare la tanto attesa modalità Battle Royale per Battlefield V dal nome Firestorm; con il chiaro obiettivo di rilanciare il titolo in questione, dopo essere rimasto al di sotto delle aspettative con un primo semestre altalenante. La curiosità, tendenzialmente alta, dell’utenza e degli addetti ai lavori è stata catturata del team di sviluppo con una feature che abbiamo approfondito da fine Marzo, pronti a capire quanto sia valida e se riesca a valorizzare l’opera di riferimento.

 

Ciò che distingue principalmente Firestorm dalle analoghe modalità della concorrenza è un sistema tendenzialmente classico per gli FPS, che cerca però di portare i capisaldi strutturali di Battlefield sulla mappa più grossa mai realizzata dalla compagnia. Ben 64 giocatori (solitari o a squadre) si scontrano su porzione via via ristretta di mappa per sopravvivere cercando di sfruttare qualsiasi risorsa gli capiti tra le mani, mentre lo scorrere inesorabile del tempo sancisce la fine dei round con il conseguente avvicinamento dell’enorme muraglia di fuoco che conferisce peculiarità alla modalità stessa. Niente abilità speciali o perk passivi, le classi mantengono solo una differenza puramente estetica e se ciò da un lato rende più equilibrati e tattici gli scontri sulla media-lunga distanza, dall’altro mostra incertezze sul versante degli scontri ravvicinati, con armi ancora mal bilanciate e qualche problema di troppo sul versante “hitmarker”.

Caratteristica importante del pacchetto è la possibilità di utilizzare i veicoli come nelle tradizionali modalità di Battlefield V, meccanica enfatizzata soprattutto nelle partita a squadre; si possono trovare furgoni, blindati, gommoni di fortuna o addirittura elicotteri, tutti ben armati per aumentare la frenesia e l’incertezza delle partite. Sulle fasi finali, alla restrizione del cerchio di fuoco, si unisce un bombardamento costante di proiettili infuocati dai quali nemmeno le abitazioni riescono a tenere i soldati al sicuro: elemento che conferisce ulteriore singolarità alla modalità. Match dopo match, ritrovato l’ottimo feeling con il gunplay classico della serie le partite (soprattutto in compagnia) diventano spassose, anche se bisogna segnalare un’interfaccia troppo macchinosa per gestire le risorse a disposizione tra armi, varie munizioni e protezioni che fanno impennare la barra della salute.

Tecnicamente siamo davanti alla solita garanzia qualitativa; la mappa di gioco risulta enorme e varia per ambientazioni ed edifici proposti, così come l’effetto della muraglia di fuoco che avanza inesorabile da un senso di minaccia incombente mai banale e sempre azzeccato. Peccato per qualche problema di interfaccia sopracitato e pochissimi incentivi legati allo sblocco di particolari equipaggiamenti che avrebbero potuto invogliare di più l’utente oltre la semplice curiosità iniziale ed il “match da giocare ogni tanto per cambiare”.

Battlefield V Firestorm si presenta al lancio come un’aggiunta interessante per l’ultimo capitolo di casa DICE ed EA che però solo in parte riesce a conferire nuova linfa vitale al titolo. Senza rinnovare niente nel genere Battle Royale, gli elementi che contraddistinguono il brand vengono enfatizzati con semplicità senza però brillare completamente. Forse sarebbe stato meglio inserire fin da subito nel pacchetto tale feature per assorbire più utenti e fans, così come ampliare il numero di giocatori a 100, ma nonostante tutto siamo di fronte ad una buona aggiunta, divertente soprattutto a squadre con la giusta dose di cooperazione. In attesa di un supporto continuo anche per la nuova modalità, ascoltando i feedback della community, rimaniamo comunque discretamente soddisfatti.

Vota anche tu eseguendo il login

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 19/10/2018
  • Sviluppatore / DICE
  • Produttore / Electronics Arts
  • Doppiaggio / italiano
  • Sottotitoli / italiano
  • Giocatori offine / 1-?
  • Giocatori online / 1-64
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Sparatutto, Sparatutto online su Xbox One, PlayStation 4, PC

Social Net

In evidenza

Devil May Cry 5 - Recensione

26 marzo 2019

Devil May Cry 5

Ultimi Commenti