Captain Marvel-Il Film - Recensione

Spazio al Capitano! Nel vero senso della parola

di Giovanni Campodonico / venerdì 15 marzo 2019 / Recensione

Partiamo con qualche informazione: film numero 21 del grande affresco cinematografico Marvel, Captain Marvel è basato sul personaggio omonimo creato da Roy Thomas e Gene Colan, ed è diretto da Anna Boden e Ryan Fleck, coppia di registi che ha collaborato molte volte in passato.
Il duo si è anche occupato della sceneggiatura, assieme a Geneva Robertson-Dworet e Jac Shaeffer. Al soggetto hanno però anche lavorato Nicole Perlman, e Meg LaFauve
Il film, pur essendo tecnicamente l'ultima pellicola uscita, prende vita però prima delle vicende degli ultimi capitoli della grande saga Marvel, essendo ambientato negli anni 90.

Vers (Brie Larson) è un soldato dell'impero alieno Kree, e fa parte di un gruppo militare guidato dal comandante Yon-Rogg (Jude Law).
Da anni, l'impero Kree lotta contro i malvagi Skrull, alieni mutaforma che vogliono rovesciare l'ordine, guidati dallo scaltro Talos (Ben Mendelsohn).
Durante una lotta nel 1995, Vers finisce sul pianeta C-53, meglio noto come Terra, e deve venire a patti con diversi strani sogni che la vedono in compagnia della pilota Maria Rambeau (Lashana Lynch) e della scienziata Wendy Lawson (Annette Bening). Sulla strada della nostra combattente aliena, arriverà poi anche una certa spia chiamata Nick Fury (Samuel L. Jackson). Cosa significano questi sogni? E quel'è il vero destino di Vers?

Partiamo subito dicendo che Brie Larson è una grande protagonista, che riesce a giostrare una vasta gamma di emozioni e rendere molto bene un personaggio all'apparenza molto solido, ma che nasconde invece una complessità tutto sommato interessante.
Il film, inoltre, ha un paio di colpi di scena validi e lavora molto bene anche con i suoi antagonisti, che, sebbene non raggiungano i livelli di altri cattivi Marvel, sono comunque un  bel passo avanti rispetto ai primi nemici dei film della casa delle idee.
Molto simpatiche anche alcune scene di lotta, coreografate con una buona maestria, e la giusta dose di adrenalina.
Samuel L. Jackson viene un po' ringiovanito con alcuni effetti digitali, ma non ne ha bisogno. Il nostro risulta sempre giovanile, attento, e riesce a giostrarsi un ruolo tutto sommato nuovo, con grande abilità.
Il film riesce ad essere un ottimo mix di generi, spaziando molto bene anche all'interno di uno stile molto più fantascientifico che supereroistico, con battaglie aeree che ho trovato davvero ottime.
Come potrete immaginare il film ha un bel tono femminista, tanto da essere uno dei pochi film Marvel a passare il Bechdel test. 

Putroppo però se vi piace la continuity dell'universo Marvel filmico, questo film fa un paio di retcon che possono risultare fastidiose. Tutto il film, inoltre, non riesce a mantenere un tono coerente per tutta la sua durata, ed in alcuni casi questo diventa molto fastidioso. Prima ci sono momenti in cui il film è divertente, e poi, un attimo dopo questi momenti vengono sostituiti da una gravitas fuori luogo. In altre parole, manca un po' di ritmo. Il punto che però mi ha seccato maggiormente, è che la trama è tutto sommato molto formulaica. 
In "Balle Spaziali", uno dei miei film preferiti di sempre, ad un certo punto, viene fatta una battuta in lontananza. Siamo nel futuro, e ci viene detto che sentiremo la recensione di Rocky Cinque....mila.
Il commentatore risponde "Visti i primi mille, visti tutti". Ecco, la sensazione di vedere di nuovo lo stesso film Marvel, guardando le gesta del capitano, l'ho avuta. Per carità, il film è molto simpatico, scorre molto bene e Brie Larson è davvero carismatica nel suo ruolo, ma le novità che questo film porta sul piatto sono davvero poche.
Posso dire di aver apprezzato molto il tono femminista del film, in particolare in una scena verso il finale, che sì, forse sarà un po' esplicita, ma che secondo me centra benissimo l'essenza della protagonista del film, cementificandone la caratterizzazione, semplice, ma tutto sommato elegante. Però... però non mi aspettavo qualcosa di più.

Credo sia difficile approcciarsi ad un film Marvel, un prodotto creato per essere divertente, e trovarsi di fronte un capolavoro. Neanche un capolavoro del genere, se devo essere sincero. Quindi sì, si va a vedere un film con le aspettative di divertirsi. E sì, mi sono divertito, ed il film, mi è piaciuto, prima che mi diciate che son sempre troppo critico.
Vero, verissimo, il fatto che si è data ancora più carne ad un personaggio molto interessante, e che era fortemente in minoranza nel cosmo di questi film "Meravigliosi", voi non potete immaginare quanto io sia davvero, davvero felice che ora molte più bambine abbiamo un'eroina da imitare, e perchè no, anche qualche maschio, come ad esempio me. Captain Marvel bara un po' e tira fuori quella metafora classica dei fumetti di supereroi fatti in una certa maniera, con quella morale forte in cui non si giudica una persona da come cade, ma da come si rialza. Per questo motivo, un film che riesce, con abilità ed intelligenza, a darmi questa sensazione e a passarmi questo concetto, per me, Giovanni, non più blogger, non più critico, ma persona che su questa regola ci ha basato una vita intera, non può che essere un bel film.
Ma per quanto ci sia cuore, per quanto ci sia voglia di fare un buon prodotto, Captain Marvel, resta, nel parere di chi scrive, solo un buon prodotto. Un prodotto che ha fatto i compiti, ma che non ha mirato alle stelle, accontentandosi di mirare alla Luna. Un prodotto che, in varie salse, abbiamo già visto.
E questo mi dispiace, perchè il buono c'è ed è tanto. Ma anche il formulaico c'è ed è tanto. Forse, in alcuni casi troppo.

Pro

- Azione molto ben coreografata

- Brie Larson mesmerizzante

- Colpi di scena non indifferenti

Contro

- Trama piuttosto formulaica

- Tono molto irregolare

Vota anche tu eseguendo il login

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Regia / Anna Boden, Ryan Flek
  • Produttore / Marvel Studios
  • Doppiaggio / Dubbing Brothes Ints
  • Attori / Brie Larson, Jude Law, Samuel L. Jackson
  • Genere / Comics
  • Durata / 124 minuti

Social Net

Ultimi Commenti