Heroes of the Storm - Junkrat - Recensione

Caos ed esplosivi nel Nexus

di Andrea Piaggio / lunedì 30 ottobre 2017 / Recensione

Con Overwatch che riceve sempre più consensi, superando record ed espandendo il suo universo con nuovi personaggi e mappe, era inevitabile che parecchi suoi eroi arrivassero nel Nexus per dire la loro. In qualità di Assassino a distanza, è il turno di Junkrat, il folle dinamitardo che tra battute divertenti e un fare da clown, ha saputo farsi largo tra le preferenze dei fan. Vediamo com’è stato integrato in questo ricchissimo titolo.

Iniziamo con il dire che Junkrat è l’eroe più folle di Overwatch. Da quello che abbiamo potuto apprendere dai video e dal cortometraggio animato recentemente rilasciato, il nostro, dopo la contaminazione radioattiva del deserto australiano, è diventato un ladro che in seguito ad alcuni buffi eventi è stato bandito da Junkertown insieme a Roadhoag. Quello che gli piace maggiormente è far soldi attraverso rapine di vario genere e soprattutto far saltare in aria le cose. Inoltre non ha problemi a saltare in aria insieme ai suoi gadget, con una mina che spesso usa per raggiungere posti sopraelevati o per aumentare il distacco dagli assalitori. È mingherlino e non può sopportare molti danni prima di crollare al suolo ma, anche in questo caso non lesina un ultimo regalo a forma di esplosivi per il suo assalitore. In Overwatch è considerato un personaggio adatto a difendere la posizione, ma in Heroes of the Storm la sua presenza è vista come maggiormente offensiva, specie per dinamiche da toccata e fuga.

Anche nel Nexus Junkrat continua ad usare il suo lanciagranate, offrendo un attacco a distanza molto efficace grazie all’esplosione del proiettile e alla relativa propagazione del danno anche ad eventuali nemici vicini al bersaglio. La frequenza non è elevata, così come la gittata, ma è particolarmente utile per eliminare le forze del Nexus che continuano a uscire dalla base nemica. Questo attacco esplosivo torna anche con la prima abilità speciale chiamata appunto Lanciagranate: questo attacco a distanza permette al nostro di sparare una granata spedendola molto più lontano rispetto alla norma, permettendole anche di rotolare all’atterraggio fintanto che non colpisce un bersaglio o termina la sua corsa. Per evitare che infligga danni eccessivi alle strutture restando al sicuro, si è pensato di dimezzare la potenza di questo attacco verso questi elementi nemici, ma la sua efficacia rimane valida. Questo colpo può essere usato per ben 4 volte prima della ricarica automatica che comunque ripristinerà sempre tutte le cariche riportandole al massimo. Usarle è quindi sempre consigliato, sia per tentare tiri da lontano, sia per creare un po’ di scompiglio tra le fila nemiche, anche perché Junkrat non dispone del mana e deve solo attendere qualche secondo per tornare a far volare le sue amate granate.

La seconda abilità è invece la mina dirompente giù vista in Overwatch, da cui eredita la capacità di respingere sia i nemici, sia lo stesso Junkrat. Dopo averla piazzata potrete farla detonare premendo il tasto D dedicato al tratto distintivo, scegliendo così di usarla per scopi offensivi, difensivi o di fuga. Il suo posizionamento è infatti fondamentale per farvi raggiungere lo scopo, dimostrandosi anche l’unica vera risorsa per sopravvivere ad un combattimento che sta volgendo al peggio. Non avendo abilità di cura, esplodere (senza subire danni) sulla propria mina per ottenere un riposizionamento sarà l’unica vostra possibilità, sempre che non scegliate di allontanare il vostro inseguitore usandola su di lui. Ovviamente la direzione del rimbalzo dipenderà dalla vostra (o dalla sua) posizione rispetto all’esplosivo, rendendo il suo uso molto più tattico di quanto si possa pensare.

L’ultima abilità arriva anch’essa dal personaggio in Overwatch ed è la tagliola. Altro oggetto da posizionare sul campo, la tagliola è simile alla mina dirompente se non fosse che è più semplice da utilizzare. Dopo averla piazzata serviranno un breve lasso di tempo prima che si armi, ma da quel momento si attiverà, danneggerà e immobilizzerà per 2 secondi il primo nemico che la calpesta. Purtroppo anche i servitori potranno attivarla e ciò riduce la sua efficacia a meno che non la si piazzi in luoghi come cespugli o in aree non percorse dai semplici soldati. Anche in quel caso però, per avere un effettivo vantaggio, vi servirà essere in zona per approffittare dell’immobilizzazione della propria preda. Infine è bene specificare che sia la tagliola che la mina dirompente avranno solo una carica e scegliere di piazzarne una mentre ce n’è ancora una inutilizzata, la farà sparire. Per ottenere fino a tre tagliole dovrete scegliere il talento Trappola per eroi disponibile già dal livello 4.

Passando alle abilità eroiche disponibili al livello 10 abbiamo la Rotobomba e la Corsa missilistica. La prima non ha bisogno di grandi presentazioni poiché riproduce la Ultra vista in Overwatch: Junkrat rimarrà temporaneamente immobile mentre piloterà a distanza una bomba a forma di ruota. Dopo 15 secondi (o dopo aver premuto il tasto R) l’ordigno esploderà provocando danni sempre più marcati in base alla vicinanza dall’epicentro. La cattiva notizia è che i nemici possono distruggere la bomba prima dell’attivazione, neutralizzando il suo potere offensivo. Come per la mina dirompente, anche in questo caso i nemici coinvolti verranno respinti. La Corsa missilistica è invece un attacco infallibile che porta Junkrat a cavalcare un missile per poi farlo esplodere nel punto desiderato. In poveretto non se la caverà e attiverà anche il tratto distintivo Botto finale (che rilascia esplosivi alla morte) ma ritornerà in campo all’altare della propria base dopo appena 5 secondi, su un secondo razzo che andrà al 150% della sua velocità standard, così da riportarlo rapidamente in azione. Una risorsa abbastanza estrema, perfetta soprattutto in difesa e per un personaggio comunque ben disposto a bruciacchiarsi.

Come sempre tutte queste abilità potranno subire variazioni più o meno concrete attraverso i talenti, creando così attacchi rapidi per il lanciagranate, o respingendo anche gli alleati con la mina dirompente. Queste possibilità non modificano però il fatto che Junkrat avrà bisogno di essere affiancato ad un buon guaritore, visto che non possiede alcuna dote curativa e la sua salute è scarsa. In squadra con un tank però può fare dei bei danni mandando avanti il collega e continuando a far fuoco da lontano con lanciagranate e piazzando qua e là qualche mina.
Tirando le somme Junkrat è un bel personaggio, sia per le sue abilità che per le battute con cui è magnificamente caratterizzato. Rimane un po’ il rimpianto per l’abilità tagliola che probabilmente non userete se non per coprire una ritirata o provando a piazzarla in luoghi insoliti per qualche danno extra. Per il resto abbiamo un personaggio capace di fare parecchio male anche dalla distanza (sempre se sarete sufficientemente precisi…) e se amate portare il caos sul campo di battaglia avete trovato il folle che fa per voi.

Vota anche tu eseguendo il login

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Sviluppatore / Blizzard Entertainment
  • Produttore / Blizzard
  • Doppiaggio / Italiano
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori offine / ---
  • Giocatori online / 1 - 10
  • Raggiungi la pagina ufficiale

MOBA su PC, Mac

Pegi 12

Acquista

Social Net

Ultimi Commenti