Mr. Shifty - Recensione

Azione incalzante e teletrasporto

di Andrea Piaggio / venerdì 21 aprile 2017 / Recensione

Tra le idee che mi affascinano maggiormente ci sono quelle che creano qualcosa di nuovo, partendo da qualcosa di già visto ma modificando un dettaglio che in grado di rendere unico il proprio progetto. Questo è quello che è capitato con Mr. Shifty, un titolo prodotto da tinyBuild Games che dalle semplici schermate dell’eShop di Nintendo Switch sembra proporre qualcosa abbastanza normale, ma che poi, Joy-Con alla mano, si trasforma uno degli action più frenetici che si possano trovare su questa nuova console. Il gioco è comunque disponibile anche su PC e arriverà in futuro anche su PS4 e Xbox One.

La trama, ambientata ai giorni nostri, racconta di un grattacielo ultramoderno che al suo interno nasconde una pericolosa arma. Questa sarà l’obiettivo del protagonista che dà il nome al gioco, un individuo apparentemente normale che sarà supportato dall’esterno da un’hacker di nome Nyx. In termini di giocabilità si tratta di superare le varie configurazioni di stanze che compongono i piani, salendo lentamente verso la cima e cercando di non essere uccisi dalle guardie di sicurezza e dalle numerose trappole che l’edificio nasconde. Vista la visuale dall’alto si potrebbe pensare che anche Mr. Shifty sia dotato di armi da fuoco con cui contrattaccare, ma in realtà l’abilità che lo rende diverso dal solito è la sua capacità di teletrasportarsi con la pressione di un semplice tasto.

Guardando un’immagine in game vi accorgerete che di fronte al protagonista è presente un puntino bianco. Bene, quello è il punto in cui vi potrete teletrasportare premendo il tasto B. Ogni teletrasporto consuma una tacca della barra a fondo schermo per impedirvi di eseguire più di cinque scatti a distanza ravvicinata, ma sarà sufficiente per farvi esibire in scene d’azione davvero notevoli e in risoluzioni di enigmi piuttosto interessanti. Come potrete immaginare, usare il teletrasporto nei combattimenti vi renderà incredibilmente rapidi e sfuggenti, facendo in modo che possiate passare alle spalle di un semplice nemico per poi assestargli due bei pugni, utili per metterlo k.o. L’intelligenza artificiale è piuttosto basilare e questo si capisce in special modo quando ci si teletrasporta fuori da una stanza e le guardie ci seguono senza particolari attenzioni. Visto il loro abbondante numero e una caratterizzazione che comprende armi di varia natura, le guardie sapranno comunque darvi parecchie noie, specie se si considera che basterà essere colpiti anche una sola volta per ritrovarsi davanti al checkpoint che farà ricominciare da capo la sezione.

Mentre si sale di piano in piano e si prende confidenza con un sistema di combattimento semplicissimo ma pieno di sfaccettature, si scopre la natura arcade di Mr. Shifty, con tempi di completamento per ciascun piano e con il contatore delle morti che ci spingono a riaffrontare ogni sfida per ottenere un punteggio perfetto. Non ci sono premi particolari raggiungendo questi obiettivi, se non la soddisfazione di essersi mossi al meglio tra i mille pericoli proposti. Soddisfazione che deriva anche dal livello di distruzione a cui andranno incontro gli stage, con oggetti di arredamento, porte e finestre che si infrangono per i colpi sparati dai nemici e per i nemici stessi che avremo fatto volare attraverso lo stanze grazie alla potenza dei nostri attacchi. Questa parte è gestita bene dal motore fisico, in grado di creare ambienti puliti e asettici che finiscono per trasformarsi in disastrosi campi di battaglia creati dalle nostre azioni. Ottime e incalzanti le musiche che dimostrano un ritmo adatto all’avventura e buoni gli effetti sonori che fanno il loro dovere per farci udire tutto quello che ci circonda. Infine, anche se il gioco non è doppiato in alcuna lingua, sono presenti i sottotitoli in italiano per i dialoghi d’intermezzo.

Mr. Shifty va giocato per poter essere apprezzato appieno. Vedere un trailer, questo video o tanto meno un semplice screenshot, non rende giustizia al livello di azione che si respira quando la stanza si riempie di avversari e voi iniziate a teletrasportarvi ovunque. Inizialmente credevo che questa meccanica potesse risultare complicata per via della velocità, ma solo giocandolo è capito che quello che mi preoccupava non era un limite, ma un grosso pregio. Non è un gioco lungo e potreste arrivare alla fine in tre ore circa, ma se vi sarete divertiti come spero e vorrete migliorare le vostre performance, allora indosserete il cappellino di Mr. Shifty per parecchio altro tempo, anche con partite mordi e fuggi da pochi minuti, apprezzabili soprattutto su un Nintendo Switch in versione portatile.

Pro

- Veloce, semplice ed immediato

- Tanta azione

- Varie idee nei vari piani

- Distruttibilità ambientale notevole

Contro

- Difficoltà non per tutti

- Di breve durata per chi vuole solo finirlo

Redazione

8,3

Vota anche tu eseguendo il login

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 13/04/2017
  • Sviluppatore / Team Shifty
  • Produttore / tinyBuild
  • Doppiaggio / ---
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori offine / 1
  • Giocatori online / ---
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Azione su Nintendo Switch, PC

Pegi 12

Social Net

In evidenza

Persona 5 - Recensione

19 aprile 2017

Persona 5

Ultimi Commenti