Prey - Recensione

Preda con libera scelta

di Andrea Piaggio / mercoledì 17 maggio 2017 / Recensione

La comparsa di un nuovo Prey all’orizzonte è qualcosa di estremamente raro. Non è un gioco famoso come DOOM e probabilmente molti di voi non hanno mai giocato al titolo originale uscito nel 2006, dopo ben 11 anni dall’annuncio ufficiale. È però probabile che in molti abbiate giocato e apprezzato Dishonored, quel capolavoro stealth che ha portato alla ribalta Arkane Studios, spingendoli ad occuparsi anche di questo reboot. Abbandonato il mondo degli indiani d’America visto nel primo Prey, rimane il concetto fantascientifico e quella libertà sperimentata nelle due avventure di Corvo Attano che, sulla stazione spaziale Talos I, sembra ancora maggiore che a Dunwall e dintorni.

Raccontare un qualsiasi incipit della storia potrebbe rappresentare uno spoiler. Se avete seguito il nostro gameplay della demo o l’avete giocata per conto vostro, saprete già cosa intendo, ma per evitare di rovinare la sorpresa a chi compra il gioco e lo avvia senza sapere nulla, mi limito a dire che l’azione si svolge in un futuro alternativo al nostro. Qui faremo la conoscenza del protagonista Morgan Yu, il quale presto dovrà cercare una via di fuga da una struttura spaziale in cui si stanno scatenando forze tutt’altro che amichevoli. Detta così sembrerebbe una scopiazzatura di Alien e di parecchi altri film, ma la presenza di esperimenti misteriosi e la natura stessa della contaminazione vi spingeranno a sopravvivere cercando anche di capire cosa diavolo sia successo a bordo. Quello che posso dirvi è che l’esplorazione dei 14 ambienti presenti, vi porterà ad affrontare un viaggio da circa 30 ore a difficoltà normale (la seconda su quattro) che vi rimarrà impresso sia per lo svolgersi degli eventi, sia per il vostro modo d’interagire con quello che vi circonda.

La libertà d’azione – quando è ben fatta - è contemporaneamente fonte di gioia per i giocatori e incubo per gli sviluppatori che spesso tendono a guidarci, lasciando poi tale sensazione solo nella risoluzione di alcuni enigmi. Non che ci sia nulla di male in questo, ma affrontare il gioco come si vuole è diverso dal credere di farlo. In Prey questo concetto s’insinua lentamente nei pensieri del giocatore, ma allo stesso tempo gli fa capire che non esiste un modo giusto o uno sbagliato per ottenere lo scopo. Considerate che teoricamente il titolo può essere completato senza eseguire una singola uccisione e addirittura senza usare i poteri che potrete “attivare” durante l’avventura, per capire che la libertà di cui si parla potrebbe essere molto ampia. Ciò significa anche un po’ di backtracking ma la sua presenza è mascherata piuttosto bene. Quanto detto potrebbe applicarsi anche al già citato Dishonored, ma stavolta i poteri e le abilità sono molte di più, aprendo ogni area esplorabile in qualcosa di molto personale.

Per evitare confusione, Prey è un gioco in prima persona, ma non è uno sparatutto. Paragonarlo al mitico Portal sarebbe eccessivo visto che le fucilate sono presenti e in certi casi abbondanti, ma di sicuro non siamo dalla parte di DOOM e del suo incedere rapido e spietato, un pallettone alla volta. Questa fatica Arkane Studios si piazza virtualmente al centro, con soluzioni risolvibili con il piombo, ma anche in tanti altri modi, specie utilizzando i già citati poteri. Trovare soluzioni alternative è una buona idea, anche perché, all’inizio, usare un arma non sembra la qualità più riuscita di Morgan: il sistema di mira, soprattutto nella sua incarnazione console, appare infatti impreciso e stranamente complesso. A prima vista potrebbe sembrare una scelta degli sviluppatori per spingerci ad acquistare potenziamenti appositi e ulteriori accessori da applicare alle armi, ma provando il gioco su PC, in queste fasi si riscontra una maggiore pulizia. È quindi possibile che il feedback su console sia meno preciso del dovuto, ma, vista la natura del gameplay, anche le versioni Xbox One e PS4 sono perfettamente godibili.

Scheda

  • Data di uscita / 05/05/2017
  • Sviluppatore / Arkane Studios
  • Produttore / Bethesda
  • Doppiaggio / Italiano
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori offine / 1
  • Giocatori online / ---
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Avventura, First Person Shooter su PlayStation 4, Xbox One, PC

Pegi 18

Acquista

Social Net

In evidenza

Mario Kart 8 Deluxe - Recensione

3 maggio 2017

Mario Kart 8 Deluxe

Ultimi Commenti