Sea of Thieves - Recensione

You are a pirate!

di / venerdì 30 marzo 2018 / Recensione

Sin dal suo primo annuncio, Sea of Thieves è riuscito ad attirare l’attenzione di critica e pubblico in un turbinio di colori e gag piratesche. Il promettente progetto di Rare, vuoi per lo stile unico che lo ha da subito contraddistinto, vuoi per la natura cooperativa quasi al limite del grottesco mostrata sul palco dell’E3, ha presentato diverse meccaniche che ben si amalgamano al concetto più puro e semplice del videogame. Se c’è una cosa che ci ha convinti fin da subito è proprio la sua natura tanto particolare quanto atipica, difficile non solo da interpretare ma anche da giocare a causa di numerose sfumature. Adesso che il titolo è disponibile nei negozi fisici e digitali di tutto il mondo, l’ultima esclusiva di casa Microsoft ha letteralmente divorato il nostro tempo libero, permettendoci di raccontarvi fino a che punto è riuscito a convincerci.

 

 

“Grandi avventure ed immensi tesori aspettano chiunque abbia il coraggio di salpare per i mari sconfinati”, basterebbe questa breve frase ad introdurre il setting proposto; Sea of Thieves ci permette di appagare il nostro spirito piratesco in completa libertà e di scoprire cosa cela il misterioso orizzonte realizzato da Rare. Dopo un breve incipit ci ritroviamo a scegliere il nostro alter ego, per poi essere brutalmente catapultati nella più classica taverna. Dopo aver preso confidenza con i comandi di base da FPS, cominceremo ad esplorare l’isola nella quale siamo apparsi: scordatevi una qualsiasi chance di essere presi per mano per essere introdotti alle attività, perché in Sea of Thieves non c’è assolutamente nessuna storia o campagna principale da svolgere e solo voi sarete fautori del vostro destino. Ciò significa che le prime ore saranno assolutamente spaesanti per il videogiocatore medio che rischia di non comprendere e di mal interpretare l’anima di questo affascinante progetto basato sulla cooperazione.

Il mondo di gioco presenta diversi hotspot, ossia campi base essenziali per l’inizio di una nostra qualsiasi scorribanda, considerando la necessità di entrare in contatto con le 3 gilde disponibili e le rispettive tipologie di quest; possiamo avere a che fare con i Cacciatori di tesori e le loro missioni legate al recupero di forzieri sepolti, anche attraverso la risoluzione di piccoli indovinelli; ci sarà poi l'Ordine delle anime e le sue quest legate all’eliminazione di determinati nemici dalla discreta varietà; infine avremo l'Alleanza mercantile che ci chiederà, di volta in volta, di recuperare determinati oggetti ed animali da consegnare entro orari e giorni prestabiliti. Salendo di livello con ogni gilda si potranno sbloccare missioni e taglie più impegnative e dal bottino più ricco che però non vanno ad alzare l’asticella della varietà, rischiando anzi di far nascere una sensazione di “già visto” legato ad una ripetitività di fondo quasi palpabile già dopo poche ore di gioco.

Ovviamente non c’è quest’unica chiave di lettura, con il meglio dell’esperienza che deriva dalla riuscita interazione con altri giocatori e la totale libertà di approccio concessa loro; salpare su un galeone con altri 3 amici permette di aumentare notevolmente il divertimento delle quest sopra citate, grazie anche a tante piccolezze che favoriscono l’interazione tra membri dell’equipaggio. Proprio sulle tematiche legate alla gestione dell’imbarcazione il discorso appena fatto risulta decisamente calzante: gestire le vele a seconda della direzione del vento, avere un occhio di riguardo alle risorse come le assi per le riparazioni o le palle di cannone, navigare interpretando la bussola e le indicazioni di una vedetta improvvisata e suonare pseudo ballate piratesche, regala ore di avventure memorabili da raccontare al prossimo. Ci è capitato più e più volte di entrare in contatto con altre ciurme di giocatori e vi assicuriamo che quanto appena detto viene notevolmente amplificato a livello emotivo; una classica sessione di caccia al tesoro, per esempio, si è trasformata in una divertente corsa contro il tempo per incassare il succoso bottino a causa dell’arrivo sull’atollo di turno di un’altra nave disposta a tutto.

Scheda

  • Data di uscita / 20/03/2018
  • Sviluppatore / Rare
  • Produttore / Microsoft
  • Doppiaggio / ---
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori online / 1 - 4
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Azione, Avventura, Open world, Simulazione su Xbox One, PC

Pegi 12

Acquista

Social Net

In evidenza

Resident Evil 2 - Recensione

4 febbraio 2019

Resident Evil 2

Ultimi Commenti