I migliori giochi del 2021 secondo la redazione - Speciale

Ecco la top 3 secondo il nostro Marino

di Marino Puntorieri / lunedì 27 dicembre 2021 / Speciale

A ridosso della chiusura di un anno difficile ma comunque ricco di titoli che ci hanno incollato allo schermo per i più disparati motivi, abbiamo deciso di dedicare alcuni speciali ai giochi del 2021 che ci hanno più convinto ed appassionato. Una manciata di articoli dove chiascuno di noi ha scelto solo tre giochi dei tantissimi usciti quest'anno. Qualcosa è rimasto inevitabilmente fuori da alcune classifiche (ma potreste sempre vederlo comparire il giorno dopo in quella di un altro "marinaio" di GameSailors.it), ma abbiamo pensato che una sorta di "Best of 2021" vi potesse tornare utile, magari in attesa delle nuove uscite dell'anno che sta per iniziare. Speriamo che l'iniziativa vi piaccia e vi auguriamo buona lettura, oltre che buone feste!

3) Football Manager 2022 – Difficile avere dei dubbi sui lavori annuali di Sport Interactive e soprattutto gli ultimi capitoli si sono confermati come il punto di riferimento per gli appassionati di pallone. Un trono dal quale togliere tranquillamente i più classici FIFA o PES, al netto di essere appassionati delle varie ramificazioni tra cause e conseguenze sulla gestione a tutto tondo di un club di calcio al giorno d’oggi. Personalmente ho sempre fantasticato sul poter avere tra le mani le sorti non solo di una rosa, ma di tutto lo staff che ci ruota attorno e poter prendere decisioni da una comoda e articolata interfaccia per raggiungere gli obiettivi prefissati dalla società... o almeno provarci. L’ultimo capitolo della saga è l’ennesima conferma di quanto sia un brand unico nel genere di riferimento, con tante piccole minuzie che ne smussano gli angoli e la rendono un’esperienza sempre più ricca e coinvolgente. Rimane un titolo imprescindibile e con una rigiocabilità infinita, da poter sfruttare tutto l’anno e affiancare a produzioni ben più blasonate e impegnative senza troppe difficoltà. Qui il link alla recensione!

2) Age of Empires IV – Il mio personale secondo posto va al quarto e nuovo capitolo della storica saga di Age of Empires. Un marchio storico che ha gettato le basi per molti strategici in tempo reale e che ritorna in grande stile, coronando la strategia di Microsoft per far tornare il genere in auge non solo nella community di appassionati, ma soprattutto tra i semplici curiosi e possessori di abbonamento a Xbox Game Pass. Siamo passati attraverso tre remake legati alla trilogia originale, attraverso esperimenti e sforzi profusi per la gestione di server e comparto online, raccogliendo consensi un po’ ovunque; l’obiettivo di riaccendere una fiamma sopita nel cuore di milioni di giocatori di RTS era ben chiaro fin dai primi trailer. Obiettivo in fin dei conti raggiunto, perché Age of Empires IV getta delle solide fondamenta e si propone come un capitolo di qualità e che fa un uso massiccio di studi e riferimenti storici medievali per raccontare e insegnare. Il team di Realic ha poi promesso un corposo supporto post lancio e, considerando l’importanza data alla fidelizzazione del videogiocatore già nel breve periodo, mi ritengo estremamente sicuro e soddisfatto.

1) Halo Infinite – Che dire su questo primo posto. Halo è la saga che più di tutto mi ha cresciuto, come in realtà ha cresciuto generazioni e generazioni di videogiocatori, attraverso un ventennio fatto di incredibili avventure vissute su schermo e lette tra le pagine dei vari romanzi. Dopo una trilogia originale in mano a Bungie, il testimone è stato passato a 343 Industries che – al netto di due capitoli con alcuni alti e bassi – era riuscita a conquistare la fiducia dei milioni di appassionati. Halo Infinite è l’inizio di un nuovo viaggio per Master Chief e rappresenta senza mezzi termini l’apice dell’impegno profuso da 343 Industries per amore sia dei fan sia del marchio stesso. Dopo un primo reveal del gameplay nel 2020 che aveva diviso appassionati e dissidenti, il periodo ulteriore di sviluppo ha permesso al team di rimboccarsi le maniche e consegnare al pubblico quello che può tranquillamente essere uno dei migliori capitoli della saga, nonché mio personalissimo “GOTY”. Cominciando dalla scelta della natura free-to-play del multigiocatore, digerendo un sistema di progressione da lavori in corso, sempresolido e divertente, fino a una campagna con struttura open world utile per dare respiro alle scorribande di Chief su Zeta Halo. Il tutto senza minimamente diluire l’avventura e l’evoluzione della trama. Una trama che – assieme al gunplay – rimane il fiore all’occhiello della produzione e da vita a nuove e interessanti possibilità che mi fanno ben sperare per il futuro della saga. Master Chief è tornato, e per molti il Natale era già arrivato l'8 dicembre.

Menzioni d’onore – In un anno così ricco di titoli è stato per certi versi difficile soffermarmi sui tre che mi hanno tenuto incollato allo schermo con maggior coinvolgimento. Per alcune scelte di cuore ci sono comunque delle menzioni da fare che ritengo tra le migliori sorprese del 2021. In primis The Artful Escape, indie incluso nel gamepass sviluppato da Beethoven & Dinosaur che mai finirò di consigliare a ogni occasione, per la sua capacità in poche ore di sorprendere e far ragionare su alcuni dilemmi morali che coinvolgono il nostro vivere quotidiano. Tutto senza risultare mai pesante, ma anzi accompagnando il giocatore in un’esplosione di colori e musiche che spaziano dal rock al jazz, e che si traducono in estasi per occhi e orecchie. Un viaggio spirituale da vivere con gli occhi di un adolescente in piena crisi esistenziale, che vuole solo emergere con tutto il suo talento e non essere frenato dai pareri altrui. Ulteriore menzione per gli appassionati degli strategici a turni è Total War: Rome Remastered, rifacimento dell’omonimo e storico capitolo sempre per mano di Creative Assembly. Un capitolo (link recensione) che a distanza di 16 anni dal progetto originale rimane un classico senza tempo ed estremamente godibile per tutti i fan, con un rifacimento visivo importante, ma non invasivo e un’interfaccia più chiara e ricca di dettagli sia per le fasi belliche sia per quelle economico-diplomatiche. Ultima menzione, ma non per importanza, Microsoft Flight Simulator (link recensione e anche videorecensione PC) uscito da qualche mese sulle console Xbox in una versione adatta per i giocatori che impugnano il controller e una mappatura dei comandi adatti sia ai navigati della serie, sia ai novizi. La possibilità di volare sopra tutto il globo lottando contro le avversità climatiche in tempo reale rimane un’esperienza profonda, coinvolgente ed impegnativa, in grado di regalare anche numerosi momenti di relax.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 08/12/2021
  • Sviluppatore / 343 Industries
  • Produttore / Microsoft
  • Doppiaggio / italiano
  • Giocatori offine / 1
  • Giocatori online / 1-24
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Sparatutto in prima persona, Multiplayer, Avventura su Xbox Series X/S, Xbox One, PC

Pegi 16

Acquista

Social Net

In evidenza

Forza Horizon 5 - Recensione

17 novembre 2021

Forza Horizon 5

Ultimi Commenti