I Videogame migliori del 2017 - Top 10 - Speciale

La classifica con il meglio di questa spettacolare annata

di La Redazione / sabato 30 dicembre 2017 / Speciale

Il 2017 è stato un anno capace di sorprenderci fin dal primo mese, facendoci dimenticare le tante (troppe) remaster senza particolari guizzi degli anni scorsi. Ci ha rifocillato di videogiochi sempre più nuovi e coraggiosi anche nei periodi più tiepidi, per poi tornare alla carica anche nel periodo invernale come se nulla fosse. Che siate amanti degli fps, dei racing game, di survival horror, nostalgici di qualche vecchio eroe dell’infanzia o di qualsiasi altro sottogenere esistente, è impossibile non trovare una pubblicazione di quest’anno capace di emozionare. Il videogioco è arte, un insieme di emozioni che gli sviluppatori mettono nei propri progetti, dall’impegno alla rabbia, dalla fatica all’amore, da trasmettere poi su schermo ai noi videogiocatori che abbiamo la fortuna di poterli approfondire e custodire per farne tesoro. Considerando la valanga di titoli sorprendenti usciti quest’anno, eccovi dunque la classifica dei 10 migliori videogiochi scelti dalla nostra Redazione.

10) Resident Evil 7: uscito a gennaio ed entrato subito di diritto nel fanalino di coda della nostra top 10, Resident Evil 7 ci fa subito capire la qualità dell’anno videoludico che avremmo a poco a poco assaporato: un titolo horror denso di angoscia e capace di farci subito dimenticare gli alti e bassi dei precedenti due capitoli troppo votati all’azione. Qui saremo continuamente minacciati sia nel corpo sia nella mente e vi assicuriamo che difficilmente Villa Baker riuscirà (nel bene e nel male) ad abbandonare le vostre teste.

9) Cuphead: proseguendo nella nostra classifica troviamo la miglior esclusivaMicrosoft di quest’anno. Cuphead è il gioellino dei fratelli Moldenhauer, emblema di uno stile e modo di giocare che tanto mancava in questa generazione videoludica. Un titolo capace di catturare tanto per il comparto artistico quanto per un gameplay mai banale, ma anzi impegnativo e ricco di boss fight eccellenti e dall’enorme livello di sfida; un titolo che fa letteralmente consumare i polpastrelli dalla frenesia.

8) Pokémon Ultrasole/Ultraluna: a solo un anno di distanza dall’introduzione della settima generazione di Pokemon con Sole e Luna, Game Freak ci fa ritornare ad Alola con Pokemon Ultrasole/Ultraluna capaci di sorprenderci sotto molti punti vista. La paura di avere quella sensazione di “già visto” scompare molto in fretta e quello che ci ritroviamo tra le mani è un capitolo che oltre alle numerose migliorie tecniche si porta appresso diverse chicche narrative che, unite sapientemente dagli Ultravarchi già presenti nei precedenti titoli, faranno la gioia soprattutto dei fan più nostalgici come mai prima d’ora; evitando spoiler possiamo solo dirvi che se siete dei fan di Pokemon non potete farvelo scappare.

7) Mario + Rabbids Kingdom Battle: il primo titolo della nuova Nintendo Swich ad entrare di diritto nella nostra top 10 è anche motivo di vanto ed orgoglio per il Bel paese; stiamo parlando di Mario + Rabbids Kingdom Battle, titolo realizzato da Ubisoft Milan e nel quale, possiamo dirlo senza ombra di dubbio, Davide Soliani e tutto il suo team hanno messo tutto il loro cuore ed il loro impegno per creare un titolo tanto divertente quanto atipico per la serie. Un ottimo strategico che nel gameplay riprende la serie XCOM, rimescolandola con gag italianizzate tra i famosi coniglietti e gli amati personaggi del mondo Nintendo.

6) Divinity: Original Sin II: poteva mancare in questa top 10 la miglior esperienza videoludica ruolistica per pc? Ovviamente no, e per questo abbiamo inserito Divinity: Original Sin II; diamante di Larian Studios levigato con cura partendo dall’esperienza di un primo capitolo già di suo estremamente soddisfacente. Non pensavamo si potesse fare meglio, ed invece felici di essere stati smentiti, ci troviamo davanti un seguito ancora più maestoso con combattimenti ben stratificati e situazioni sempre differenti da affrontare, tutto senza considerare poi un comparto tecnico estremamente solido ed una personalizzazione che farà urlare di gioia i più avvezzi al genere.

5) Xenoblade Chronicles 2: continua la presenza di Switch nella nostra classifica ed ora è arrivato il momento di Xenoblade Chronicles 2, mastodontico JRPG capace di coinvolgere sia sul lato narrativo sia su quello del gameplay; un capitolo che rende onore al suo genere di appartenenza con una profondità difficile da descrivere a parole. Il nostro unico consiglio per gli appassionati è: giocatelo e fatevi rapire dall’ultima fatica di MonolithSoft.

4) Persona 5: continuando sulla scia dei JRPG ci troviamo davanti  ad un altro pezzo da 90 del genere ruolistico; stiamo parlando di Persona 5, ultima fatica di Atlus realizzata per l’ammiraglia Sony. Un titolo estremamente longevo e complesso che fa della stratificazione e spessore narrativo il suo punto di forza, realizzando anche un gameplay ricco di combattimenti ottimamente implementati ed una personalizzazione di primo ordine: se riuscite un minimo a masticare l’inglese, visto la totale assenza dell’italiano anche solo nei sottotitoli, vi consigliamo caldamente l’acquisto di questo must-have del genere JRPG.

3) Horizon Zero Dawn: giunti sul podio ci troviamo  davanti ad un’altra esclusiva di casa Sony, ovvero Horizon Zero Dawn. Se da un lato è vero che utilizza meccaniche già rodate negli anni da altri open world, è anche vero che riesce a valorizzarsi attraverso una narrazione coraggiosa ricca di pathos e mistero, il tutto arricchito da un comparto tecnico di primo ordine ed una cura per i dettagli di ottima fattura; un acquisto imprescindibile per chiunque possieda una Playstation 4.

2) Super Mario Odyssey: medaglia d’argento della nostra top 10 di fine anno per Super Mario Odyssey, il secondo schiaffone che Nintendo riesce a dare (in ordine cronologico) al mercato videoludico. Fin dal suo annuncio è stato accolto con stupore ed emozione dai tantissimi fan della grande N e non solo, che avevano già intravisto le enormi potenzialità; riuscire ad arricchire in termini di varietà di gameplay anche questo nuovo capitolo dell’idraulico più amato dei videogames sembrava impossibile, e invece gli sviluppatori riescono a sorprenderci con un cappello magico e con un level design realizzato ad arte. Un titolo che rasenta la perfezione e che non si può non amare.

1) The Legend of Zelda: Breath of the Wild: Al primo posto della nostra classifica troviamo The Legend of Zelda: Breath of the Wild ed a pensarci bene non poteva andare diversamente; lo abbiamo atteso e seguito sin dagli annunci per WiiU, attraverso brevi video, frasi rassicuranti e silenzi spaventosi, poi con l’annuncio di Switch lo spiraglio di luce nell’oscurità. L’ultima avventura di Link è un coraggioso cambiamento della storica saga, così come un elogio al videogioco stesso come espressione artistica nella sua forma più immediata, un tripudio di colori ed emozioni che può solo suscitare sensazioni positive nei cuori di ogni giocatore; potrei stare qui ore a raccontarvi le innumerevoli caratteristiche e i tantissimi piccoli dettagli di questo capolavoro senza tempo, ma vi toglierei solo la gioia della scoperta che un titolo del genere può darvi. Giocatelo senza “se” e senza “ma”; se cercate nel dizionario la parola videogioco, The Legend of Zelda: Breath of the Wild è sicuramente uno dei sinonimi che deve essere aggiunto per rappresentare il termine nella sua forma più pura.

E con questo chiudiamo quest’anno intenso, pieno di sorprese e di avventure. Il 2018 ha già molto da dire su PS4 e su Switch, che centellina gli annunci delle proprie uscite ma che, scommettiamo, non smetterà di sorprenderci. Xbox One invece è avvolta nell’oscurità, specie per quanto riguarda esclusive di spessore, ma avremo 365 giorni per capire come si svolgerà questa “battaglia” in cui noi giocatori saremo gli assoluti vincitori.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!