Splatoon 2 - Tutto sul Direct! - Speciale

... e c'è anche uno Splatfest per tutti in anteprima!

di Andrea Piaggio / giovedì 06 luglio 2017 / Speciale

Si è appena concluso il nuovo Nintendo Direct interamente dedicato a Splatoon 2, sparatutto principalmente online che dal prossimo 21 luglio proverà a bissare il successo del primo capitolo uscito su Wii U. Con il passaggio su Nintendo Switch, il colosso giapponese ha pensato di proporre un video dalla durata di 30 minuti scarsi in cui ci ha fornito informazioni di ogni tipo, cercando di rispondere alle domande di chi non ha mai giocato questa serie e di chi invece non si è mai realmente fermato.

Presentandosi anche questa volta sottoforma di documentario scientifico in cui il Research Squid Lab ci offre informazioni sugli Inkling (i protagonisti ibridi un po’ ragazzi e un po’ calamari) e sul mondo che li circonda, si è deciso di partire dalle basi, spiegando la capacità di sparare inchiostro e quella di trasformarsi per “navigare” rapidamente attraverso il colore con cui avrete ricoperto le superfici. Oltre alla dinamica cardine su cui si basa Splatoon, è stato poi mostrato il nuovo hub di Coloropoli, insieme ad i suoi negozi. Combattendo otterrete infatti monete che potranno essere investite per acquistare scarpe, magliette, pantaloncini, maschere e tutta una serie di oggetti che potranno rendere unico il vostro personaggio. Ovviamente non mancheranno nemmeno le armi, tutte diverse tra loro e arricchite di diverse novità.

Nel poligono di tiro i nnuovi arrivati potranno scoprire la differenza tra un rullo o uno splasher a carica, mentre tutti gli altri potranno fare la conoscenza di nuovissimi strumenti, così come di abilità inedite per quelli che ritornano dal passato. Le armi a carica per esempio, ora possono conservarla anche dopo essersi trasformati in calamari ed essersi spostati sulla mappa, così da poter saltar fuori a sorpresa per fare subito fuoco. Il già citato rullo poi ha ora anche un colpo in verticale che andrà a colpire molto più lontano di quanto faccia se usato orizzontalmente. Queste meccaniche, unite alle capriole evasive di alcune doppie armi e a strumenti come secchi e sparainchiostro a canne rotanti, rendono il gioco molto più ricco di quanto non fosse in precedenza, garantendo comunque una lista di aggiornamenti gratuiti che dureranno un anno e aggiungeranno via via nuove armi come un ombrello/shotgun con cui ripararsi e contrattaccare e un soffia bolle che crea appunto bolle di inchiostro da far detonare tramite un secondo colpo. A ciò ovviamente non mancheranno delle vere e proprie mappe inedite, tra cui si sono già intraviste una nave ancorata al porto e una zona industriale costruita sotto ad un ponte ferroviario.

All’equipaggiamento si aggiungono poi anche inedite armi speciali come una grossa nuvola che farà piovere inchiostro sui nemici, un lanciabombe per continuare a lanciarle in quantità, un’armatura per difendersi dagli attacchi e una grossa palla in cui entrare per muoversi liberamente (anche sui muri!) e da far esplodere a piacimento. Tutto questo vi tornerà utile nelle diverse modalità a disposizione, dalle Mischie Mollusche che riprendono le meccaniche classiche della serie (vince la squadra che ha colorato la maggior parte di mappa), fino alle partite Pro. Qui ci saranno tre modalità che si alternano ogni due ore: nella Splat Zone per esempio appariranno delle aree da mantenere sotto il proprio controllo evitando che cadano in mano al nemico. Tower Control invece ci chiede di salire su una torre mobile che si muoverà automaticamente attorno alla mappa fino alla base nemica. Infine Bazookarp è una sorta di cattura la bandiera in cui l’oggetto da riportare alla base è una potente arma a forma di pesce. Affrontare le partite Pro vi farà combattere per il ranking, il quale potrà salire o scendere in base alle vostre prestazioni. Al vostro grado sarà poi legato il matchmaking, facendovi combattere contro avversari di pari abilità e scongiurando la possibilità di incontrare Inkling letali oltre ogni immaginazione, così come pesciolini appena arrivati. Per aiutarvi a combattere tornano poi le abilità speciali che potranno essere inserite o eliminate tramite il fido Echino negli slot liberi del vostro equipaggiamento. Sono state mostrate le differenze concrete di diversi bonus e malus, chiarendo in modo inequivocabile che non sbilancieranno il gameplay, ma forniranno piccoli vantaggi che in alcune situazioni possono comunque fare la differenza tra lo splattare e l’essere splattati.

La novità più concreta di questa uscita è sicuramente la Salmon Run, modalità “orda” che ci vedrà affrontare una serie di nemici molto tosti e ottimamente caratterizzati. Intanto è stato mostrato che tale modalità non sarà sempre attiva, ma avrà orari e durate specifiche che potranno essere consultate attraverso un calendario in game. Questa non è proprio la notizia che volevamo sentire, ma se permetterà a più giocatori di trovarsi a combattere insieme, ben venga. E comunque nulla è scolpito nella pietra e non è da escludere che questo calendario non venga oltremodo espanso nel tempo. A parte ciò, stavolta abbiamo fatto la conoscenza di alcuni potenti avversari che potrebbero tranquillamente essere considerati dei Boss. C’è chi sorvola l’area e spara missili a ricerca, una grossa anguilla meccaniche che sparge inchiostro dove passa, un grande nemico che lancia bombe potentissime e altre tre pericolose creature che si sono mostrate per pochi secondi ma che conosceremo molto meglio (volenti o nolenti…) nelle battaglie che ci aspettano. Inoltre non mancheranno nemmeno variazioni all’area di scontro, tra acqua che sale, banchi di nebbia e nemici più forti quando cala la notte.

Con tutte queste possibilità, Nintendo non vuole ricadere nella trappola del primo capitolo, con limitazioni che impedivano spesso di giocare insieme ai propri amici. Per questo motivo è stata presentata una funzione per lo smartphone chiamata SplatNet 2. Da qui si potranno controllare i propri risultati, gli equipaggiamenti degli avversari affrontati nelle ultime cinquanta partite, fare acquisti con moneta di gioco e vedere quali scenari sono attivi in quel momento. In realtà SplatNet 2 farà parte dell’App Nintendo Switch Online, fantomatica applicazione che ci consentirà di creare gruppi, invitare amici e chattare vocalmente con loro. Come Nintendo riuscirà a sfruttare questa possibilità è ancora da chiarire, ma speriamo di scoprirlo presto, magari proprio con l’uscita del gioco.

Sono poi state mostrate alcune funzionalità legate agli Amiibo (anche quelli del primo gioco), dandoci la possibilità di registrare su una statuina il nostro equipaggiamento, così come ottenere da lei qualcosa di esclusivo. È stato poi mostrato un minigame musicale in stile rhythm game che, chissà, potrebbe tenerci compagnia tra un match e l’altro, ed infine la possibilità di creare e condividere dei disegni che potremmo poi ritrovare durante le nostre partite. Anche se non è stato dato molto spazio alla modalità storia, ci sarà anche quella, composta da una serie di livelli che, se di qualità come quelli del primo, potrebbero non solo allenarci per le partite online, non solo mostrarci ottime idee di game design, ma anche farci divertire per diverse ore. Chissà se anche stavolta potremo giocare gli stage con armi differenti usando diversi Amiibo…

Con l’annuncio degli aggiornamenti di cui vi ho parlato qualche paragrafo più su, termina un Direct che probabilmente aveva il compito di spiegare Splatoon a chi ancora non lo conosce e tranquillizzando al contempo i fan, mostrando loro diverse novità che perà mantengono inalterato il gameplay che amano. Per gli indecisi (o semplicemente per chi vuole giocare al più presto!) è stato annunciato uno Splatfet che prenderà il via ancora prima che il gioco esca. Da domani infatti potremo già scaricare una demo che ci preparerà all’evento che avrà luogo dalle 18 del 15 luglio. Dovremo scegliere se ci piace di più la torta o il gelato e poi potremo provare con una settimana di anticipo le furiose battaglie a colpi d’inchiostro degli Inkling. Davvero una grande mossa di Nintendo!
Per quanto ci riguarda invece ci vedremo prima nello SplatFest (personalmente parteggerò per il Team Gelato!) e poi in seguito ci aggiorneremo con la nostra accurata recensione. In gambero!

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Sviluppatore / Nintendo
  • Produttore / Nintendo
  • Doppiaggio / ---
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori offine / 1 - 8
  • Giocatori online / 1 - 8
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Sparatutto, Third Person Shooter su Nintendo Switch

Pegi 7

Acquista

Mostra altri

Social Net

In evidenza

F1 2017 - Recensione

5 settembre 2017

F1 2017

Ultimi Commenti