Tutto è meglio coi cazzotti-Dieci grandi pugni a fumetti - Speciale

Vai con il vecchio uno/due!

di Giovanni Campodonico / mercoledì 24 luglio 2019 / Speciale

La lotta! La Zuffa! La purezza del combattimento a mani nude! Una base del fumetto di supereroi, le botte e l'azione fanno parte del medium fin dalla sua invenzione, e abbiamo quindi pensato di celebrarle in un'unica lista. Certo, non parliamo proprio di lotta in generale, ma di pugni. Pugni famosi, pugni ben piazzati, pugni, per così dire, iconici!

Il Pugno della Domenica della Cosa

In un viaggio nello spazio assieme a tre compagni di squadra Benjamin Jacob Grimm viene colpito da una potente dose di raggi cosmici e si trova trasformato da normale pilota collaudatore, a mostro roccioso arancione. La trasformazione porta al nostro una belle serie di vantaggi, quali l'invulnerabilità, riflessi accelerati ma soprattutto, una forza sovrumana da sempre in crescita. Purtroppo, Ben, al contrario dei suoi tre amici, non è in grado di tornare in forma umana, ed è maledetto a restare per sempre in forma rocciosa. Ora, siccome nei fumetti nulla è per sempre, quest'ultimo paragrafo non è del tutto vero, ma poco importa con il contesto della lista.
Ben, è stato un teppista di strada, e negli anni anche un wrestler ed un boxeur amatoriale, e questo lo ha reso tutto sommato abile nel combattimento corpo a corpo. Se a tutto questo aggiungiamo una forza in grado di tenere testa a vere e proprie divinità, possiamo certamente dire che un pugno del nostro, che porta in battaglia il nome di "La Cosa", sia qualcosa di cui non ridere....anche se....
Il Pugno della Domenica, in teoria dovrebbe essere il pugno più potente di Ben... ma la gag è che di solito fallisce sempre. Nel senso che viene usato per creare "l'effetto wolverine", quell'effetto dove una cosa molto forte viene sconfitta, solo per far vedere il potere puro di chi è riuscito a batterla. Ben tira un cazzoto a qualcosa, ed esclama "Neanche il mio pugno della domenica ha avuto effetto". Il lettore produce un potente "GASP" e la storia prosegue.

Ogni singolo pugno dato ad Hitler

Chi dice che la politica non dovrebbe essere nei fumetti di supereroi, forse non ha mai letto un fumetto di supereroi. O anche un fumetto in generale, ma sto divagando. Fin da quando Superman combatteva i politici corrotti, i supertizi sono sempre stati attenti alle varie vicende del sociale. E quando negli anni 40, salirà al potere in Germania un ometto coi baffi di nome Adolf Hitler, molti autori di comics americani, inizieranno a sentire che qualcosa non andava proprio bene. Alcuni erano abbastanza spaventati da possibili conseguenze se nelle loro opere avessero rappresentato il gerarca tedesco, ma una coppia di fumettisti... no... Jack "The King" Kirby e Joe Simon, la coppia d'oro degli anni d'oro del fumetto statunitense, lancerà un nuovo personaggio, Capitan Ameica, che in copertina si presentava prendendo a cazzotti proprio Hitler.
E così, prendere a pugni il nazista diventerà una vera e propria tradizione nei fumetti. Molti, moltissimi, e anzi, direi tutti i pugni ad Hilter sono degni di stare in questa lista, ma se devo scegliere, quello di Raffaello delle Tartarughe Ninja, avrà sempre un posto nel mio cuore.

Il finto pugno di Superman all'Uomo Ragno

Una delle cose più complesse in queste Top 10, è dare il giusto spazio a fumetti Marvel, Dc ed indipendenti. Soprattutto perchè la matematica mi è avversa, e 10 non è divisibile per 3.
Ma, a volte, le case editrici fanno un bel colpo di coda per permettermi di dare spazio alle mie idiosincrasie.
Nel primo crossover della storia fra Marvel e Dc, le due case editrici decideranno di far incontrare i loro personaggi più iconici: Superman, e l'Uomo Ragno.
E, nella miglior tradizione, prima di capire di essere alleati, i due supereroi si meneranno per un pochino. Se leggete fumetti da un po', ma anche se non lo fate, saprete che la forza di Superman una volta gli ha permesso di gettare l'incarnazione dell'entropia stessa all'interno del Big Bang, mentre la forza dell'Uomo Ragno una volta gli ha permesso di tenere sollevata parte di una base sottomarina. Ora, senza nulla togliere al potere dei cazzotti dell'Uomo Ragno, i sue personaggi sono ovviamente in due categorie di peso moooolto diverse. E, sebbene grazie all'aiuto del criminale Lex Luthor, l'Uomo Ragno riuscirà a mollare un paio di cartoni in faccia all'Uomo d'acciaio... Superman dovrà usare il suo controllo superumano per fermare un pugno diretto in faccia all'Uomo Ragno.. ma lo spostamento d'aria manderà lo stesso Ko l'eroe Marvel.

Invincibile contro Conquest

Mark Grayson è una ragazzo normale. Più o meno. Suo padre infatti, è in realtà un alieno Viltrumita, dotato di enorme forza, resistenza, velocità e della capacità di volare. La nostra razza è fisicamente più che compatibile col DNA viltrumita, ed in poco tempo anche Mark sviluppa i poteri paterni, solo per scoprire che sotto la maschera del papà perfetto, c'era qualcosa di diverso. I Viltrumiti sono infatti una razza malvagia dedita alla conquista. Mark, si ribellerà al suo destino, e prenderà un sacco e mezzo di botte dal padre, spingendo il nostro ad un duro ed estremo allenamento.
Come il corpo di un uomo normale che fa ginnastica infatti, anche il corpo viltrumita può essere rafforzato con l'esercizio, e Mark farà proprio questo, per raggiungere il livello di forza del padre, e porre fine alla sua minaccia.
Quello che il nostro, che prenderà il nome di Invincible iniziando una carriera supereroistica, non immaginava, era che suo padre era sì forte, ma Viltrum aveva armi ancora più potenti, come un guerriero chiamato Conquest. Conquest è potente, spietato, e non ha rispetto per nulla, e ha un braccio meccanico che simula la sua enorme potenza.
Dopo una lotta dove Mark sarà spedito oltre ogni limite, il nostro giovane eroe, con le gambe rotte, ferite lungo tutto il corpo, con un ultimo assalto disperato, riuscirà a disintegrare con un pugno l'arto cibernetico del nemico, e ribaltare le sorti della battaglia. 

Batman prende a pugni un cavallo

Ormai, è una tradizione che nelle nostre liste a fumetti, ci sia una cosa un po' strana, che non ha bisogno di contesto. Questa volta tocca a quel momento in cui Batman ha preso a pugni un cavallo. E poi lo ha anche cavalcato. Dopo averlo preso a cazzotti.

Scheda

  • Genere / Comics

Social Net

Ultimi Commenti