Super Mario RPG – Recensione

, , ,

Uscito nel 1996 su SNES, Super Mario RPG, sviluppato da Square, è un JRPG di importanza storica. Non solo infatti rappresenta il primo gioco di ruolo dell’idraulico più famoso dei videogiochi, ma anche uno dei titoli che riuscirono a rendere popolari i JRPG in Occidente, all’epoca ancora molto di nicchia. Il ritorno di questo apprezzato spin-off di Mario, con un remake ad opera dello studio ArtePiazza, non poteva che essere accolto col tappeto rosso. Io ho giocato molti giochi di ruolo giapponesi dell’epoca SNES, che riescono anche oggi a reggersi in piedi dignitosamente non appartenendo ad un genere che è cambiato troppo radicalmente nel tempo, ma per questo titolo è il mio primo approccio. Com’è andata? Preparate martelli e gusci di Koopa che avete la nostra recensione da esplorare.

Può iniziare una storia di Super Mario senza che Bowser rapisca la Principessa Peach? Si, come dimostra anche il recentissimo Super Mario Bros. Wonder, ma non è il caso Super Mario RPG. Tuttavia, l’improvvisa invasione del castello del re dei Koopa da parte della Banda di Fabbro Magno getta le basi per una storia diversa. Mario dovrà infatti affrontarla mentre recupera i sette frammenti stellari per ripristinare la Via Stellare, distrutta dall’arrivo dei nuovi antagonisti.

Creativa l’idea di invadere un castello con una spada enorme

Non mancano ovviamente altri personaggi a comporre il party del JRPG. Oltre a Bowser e Peach, che ad un certo punto dell’avventura si uniranno a Mario, ce ne sono due esclusivi di questo gioco: Mallow, un essere simile ad una nuvola convinto di essere una rana, e Geno, un emissario della Via Stellare che ha preso possesso di un pupazzo.

Ed ecco finalmente Geno. Ora potete (ri)chiederlo in Smash

Da un gioco di Super Mario non ci si aspetta di certo una storia intricata e complessa, quanto più un racconto fiabesco e divertente. Super Mario RPG non fa ovviamente eccezione e ci intrattiene con personaggi carismatici, nemici assurdi ed anche qualche sfondamento della quarta parete. Inoltre, finalmente i testi sono tradotti in italiano, con un ottimo adattamento per nomi e termini.

Questo è un puzzle in cui bisogna spostarsi su caselle mobili

All’epoca dell’uscita dell’originale Super Mario RPG, l’obiettivo era creare un JRPG semplificato che risultasse appetibile a tutti. Da qui deriva sia una world map lineare suddivisa in città e dungeon, sia nemici visibili. Nonostante ciò, l’anima platform di Super Mario è comunque presente. Il salto, che nei giochi di ruolo è solitamente assente, trova la sua utilità nel colpire i classici blocchi e ottenerne il contenuto, ma anche per superare i puzzle ambientali che sbarrano la strada nei dungeon.

Vi assicuro, più difficile di quanto sembri

Le aree sono abbastanza lineari, ma celano diversi segreti. In più, sono vari i minigiochi in cui ci si può imbattere, dalla discesa sul Fiume Mida alla gara degli Yoshi, fino alla corsa su un carrello da miniera a Talponia. Tutto sommato, l’esperienza è piuttosto eterogenea e gestita con un buon ritmo.

Come già detto, le battaglie non sono casuali visto che i nemici girano per la mappa, e un contatto con loro avvierà la lotta. Tutti gli scontri si sviluppano con un sistema a turni con tre personaggi schierati, molto simile a quanto fatto dal recente e acclamato Sea of Stars. Ad ogni azione è associato un comando, dal semplice premere A al momento giusto, fino al tenerlo premuto per il giusto tempo.

Concentrazione + Tempismo = Colpo Perfetto

È stato aggiunto un segnale che indica l’esatto momento in cui eseguirlo, che scompare dopo che ci avremo preso la mano, per poi tornare se dovessimo perderla. Sfruttare al meglio questo sistema permette di aumentare i danni inflitti e ridurre quelli subiti. Inoltre, eseguendo i comandi con un tempismo perfetto, i nostri attacchi danneggeranno tutti i nemici e i colpi ricevuti saranno azzerati.

Soprattutto contro i boss la parata perfetta diventa fondamentale

Per quanto riguarda le mosse speciali, esse si usano spendendo Punti Fiore, condivisi da tutti e tre i combattenti. Anche qui ci sono dei Quick Time Event da rispettare per massimizzare gli effetti. Inoltre, novità assoluta di questo remake, ogni comando effettuato con successo carica un indicatore, che una volta pieno ci consente di sferrare una Mossa a tre, i cui effetti dipendono da chi è schierato.

Mario non poteva non avere il suo fido martello

Ad ogni vittoria si guadagnano punti esperienza, alla base di un semplice sistema di progressione. Ad ogni level up il personaggio non solo diventa più forte, con un bonus a nostra scelta, ma può apprendere anche nuove mosse. I Punti Fiore aumentano invece consumando determinati strumenti. L’equipaggiamento risulta inoltre piuttosto semplificato, ridotto a un’arma, un’armatura e un accessorio. Questo però non vuol dire che vada preso sottogamba, specialmente per le armi che influenzano anche il tempismo degli attacchi base.

Il sistema di combattimento di Super Mario RPG risulta sufficientemente impegnativo e divertente, mentre la difficoltà tende ad essere tarata verso il basso. Ciò migliora con le boss fight, decisamente più ragionate e appaganti.

A livello visivo, i ragazzi di ArtePiazza hanno ricreato questo classico dell’era SNES con un’estetica spettacolare. Similmente ad altri recenti rifacimenti come The Legend of Zelda: Link’s Awakening e Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente, gli ambienti di Super Mario RPG sono stati trasposti in scala 1:1 con colori brillanti davvero d’impatto, in pieno stile Mario. Sono stati inoltre aggiunti dei dettagli di sfondo per rimuovere l’effetto che faceva sembrare le mappe sospese nel vuoto.

Talponia è tra le location più simpatiche

Per quanto riguarda l’audio, anche questo è stato riprodotto con rispetto dell’originale. La colonna sonora, composta all’epoca dalla celebre Yoko Shimomura, è stata riarrangiata a regola d’arte, anche estendendo alcune tracce. Per i più nostalgici c’è sempre l’opzione delle tracce originali che si potevano ascoltare su SNES. Lo stesso vale per gli effetti sonori, che continuano a rendere bene le varie situazioni.

La prima mossa a tre, Surf Stellare

Sono passati ben 27 anni dall’uscita di questo gioiello su Super Nintendo, e non possiamo che gioire del ritorno del primissimo gioco di ruolo di Mario. Super Mario RPG è un gioco che non cerca una forte complessità narrativa, piuttosto un racconto divertente e avventuroso. D’altra parte c’è un JRPG dal gameplay semplice da apprendere e impegnativo da padroneggiare, il cui unico neo è la difficoltà tendenzialmente bassa. Se siete fan di Mario e/o del genere, questo per voi sarà un titolo imperdibile. In caso contrario, avete davanti il remake di un classico, che conviene tenere d’occhio prima che la Banda di Fabbro Magno decida di attaccare.

Per maggiori informazioni visitate la pagina ufficiale.

Pro

– Il ritorno del classico Super Mario RPG

– Un’avventura fiabesca e spassosa

– Combattimenti divertenti e impegnativi

– Rifacimento artistico e sonoro eccellente

Contro

– Tendenzialmente facile

– La storia potrebbe non piacervi se ne cercate una più complessa

Ultimi articoli

Serve una Fine per un nuovo Inizio

Ciao a tutti, qui Andrea, direttore responsabile di GameSailors.it, sito che nel 2014 è testata giornalistica accreditata e riconosciuta legalmente in tribunale. Oggi, con questo

Read More »

MotoGP 24 – Recensione

Quest’anno il motomondiale di Milestone ha anticipato leggermente la sua uscita per arrivare sui nostri sistemi dopo appena 4 gare sulle 21 in programma. Meno

Read More »

Ultime news

ENDLESS Legend è gratis su Steam

Amplitude Studios annuncia che il suo celebre gioco strategico ENDLESS Legend sarà disponibile gratuitamente su Steam dal 16 al 23 maggio. ENDLESS Legend è un gioco di strategia 4X del 2014

Leggi Tutto »

MotoGP 24 ha una data di uscita

Milestone e MotoGP™ sono felici di annunciare l’uscita di MotoGP 24. Il nuovo capitolo del videogioco ufficiale della MotoGP™ è disponibile su PlayStation®5, PlayStation®4, Xbox

Leggi Tutto »

Questo sito utilizza cookie, anche di proprietà di terze parti, che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell’utente. Continuando la navigazione si considera accettato tale uso. Leggi l’informativa cookie: in essa sono indicate anche le modalità con cui potrai disabilitarli in qualsiasi momento.