Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes – Anteprima

, , , , , , ,

La serie di JRPG Suikoden si è fatta mancare da molto tempo, ma le cose stanno per cambiare. Infatti, Konami ha annunciato Suikoden I&II HD Remaster, che sarebbe dovuta uscire nel 2023 prima di essere rinviato. Eppure, non è tutto, perché è in arrivo anche Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes, erede spirituale della serie, sviluppato da Rabbit and Bear Studios con la firma di Yoshitaka Murayama e Junko Kawano, due importantissime figure per la saga Konami. Questo JRPG si è messo in mostra con un recente e corposo trailer, riaccendendo un interesse divampante tra gli appassionati del genere. Com’è possibile? Se ve lo state chiedendo, leggete la nostra anteprima di Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes.

Ci troviamo nel mondo di Allraan, abitato da svariati popoli come umani, uomini bestia, elfi e gente del deserto. Qui è in vigore la legge della spada e delle lenti runiche, artefatti magici, per decretare il più forte. Il potente Impero di Galdea sfrutta una tecnologia per ampliare il potere runico, e per questo brama oggetti speciali per incrementarlo ulteriormente. Tuttavia, un’oscura cospirazione sembra essere in agguato.

Seign in battaglia

I protagonisti sono tre: Nowa, un ragazzo membro della Guardia, Seign, un giovane ufficiale imperiale, e Marisa, una guardiana di una foresta. I primi due si incontreranno e diventeranno amici durante una spedizione dell’Impero, ma il conflitto che si sta creando li porterà a rivalutare tutto ciò in cui credono.

Il party in esplorazione

Impossibile non percepire le premesse della saga di Suikoden, incentrate su conflitti politici e sulle conseguenze che hanno sulle persone. Speriamo che siano sfruttate a dovere come per quella pietra miliare di Suikoden II e ci portino una storia avvincente.

Murayama e Kawano palesano l’eredità di Suikoden anche dal punto di vista del gameplay, facendo sentire a casa tutti i fan. Proprio a proposito di casa, fa il suo ritorno una delle caratteristiche di più iconiche: la costruzione del quartier generale. Partendo, da un edificio in rovina, esso migliorerà e si arricchirà di funzioni man mano che nuovi eroi verranno reclutati.

Si torna ai buoni vecchi minigiochi

Abbiamo potuto assistere anche alla presenza di alcuni minigiochi, come la pesca, una sfida con le trottole e un gioco di carte. Sembra insomma che la base sarà un luogo sempre ricco di attività di ogni tipo.

Passando alle battaglie, anche queste ricalcano quelle della saga Konami, con sei personaggi schierati. È stato possibile notare persino le mosse combinate tra più personaggi. Tuttavia, sembrano esserci anche delle modifiche, come la presenza di MP e SP, probabilmente destinati a magie e attacchi speciali.

Una mossa speciale, davvero spettacolare

Ci vengono mostrate anche le battaglie campali, strutturate come uno strategico in tempo reale su griglia, in cui si controllano eserciti. Sono per adesso l’aspetto su cui sappiamo di meno, ma speriamo venga presto chiarito. Anche qui si può notare una divergenza, poiché le analoghe battaglie della serie di Suikoden, eccezion fatta per Suikoden V, si svolgevano a turni.

Da un punto di vista visivo, Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes ha deciso di puntare sulla nostalgia, adottando un’estetica HD-2D. Similmente a titoli quali Octopath Traveler, il suo seguito, Triangle Strategy e Live A Live, abbiamo personaggi in pixel art che si stagliano su fondali tridimensionali. Il risultato si dimostra davvero gradevole. In più, il design di Junko Kawano è assolutamente inequivocabile, con Riou e Jowy di Suikoden II che riecheggiano in Nowa e Seign.

Marisa nella foresta. Gli ambienti sembrano molto suggestivi

Anche da un punto di vista sonoro, Rabbit and Bear Studios ha sfoderato l’artiglieria chiamando due celeberrimi compositori. Si parla di Motoi Sakuraba, conosciuto per serie come Tales of, Star Ocean e Baten Kaitos. Michiko Naruke, nota invece per la saga Wild Arms. Due stili inconfodnibili che è gia possibile riconoscere dai trailer.

Yoshitaka Murayama e Junko Kawano sanno benissimo l’importanza di questo progetto, e questo recente approfondimento ci fa capire la loro ambizione. Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes sembra decisamente essere il Suikoden VI che i fan aspettano dal 2006. Con una narrativa che si promette avvincente, un design e un combat system riconoscibili, un’estetica gradevole e tanti eroi giocabili, ci troviamo davanti ad uno dei JRPG più promettenti del 2024. Il nuovo racconto inizierà il 23 aprile su PC, Nintendo Switch, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X|S, e non vediamo l’ora di viverlo.

Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale.

Pro

– L’erede di Suikoden che tanto abbiamo atteso

– Estetica, design e colonna sonora efficaci

– Storia promettente

Contro

– Punti di gameplay più specifici da chiarire

Ultimi articoli

Ultime news

Cat Quest III ha una data d’uscita

Nella giornata di oggi, durante il Nintendo Indie World Showcase, The Gentlebros e Kepler Interactive hanno annunciato che Cat Quest III, il gioco di ruolo d’azione open-world in 2,5D, sarà lanciato

Leggi Tutto »

Vigor sta arrivando su PC

Dopo anni di attesa e una pletora di richieste, Bohemia Interactive è entusiasta di offrire ai giocatori di PC di tutto il mondo la possibilità

Leggi Tutto »

Questo sito utilizza cookie, anche di proprietà di terze parti, che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell’utente. Continuando la navigazione si considera accettato tale uso. Leggi l’informativa cookie: in essa sono indicate anche le modalità con cui potrai disabilitarli in qualsiasi momento.