Xbox Developer Direct: Un 2024 dalle alte aspettative – Speciale

, ,

Il 2024 è iniziato da neanche un mese e sono già iniziati gli annunci e relative aspettative sui nuovi videogiochi in arrivo. A fare da apripista è Microsoft, assieme ai vari studi che da qualche anno sono entrati nella famiglia Xbox, creando a tutti gli effetti un ecosistema dinamico e dall’alto potenziale. Il Developer Direct 2024, ha presentato approfonditamente quattro titoli, da quattro studi diversi (più uno) che segneranno a tutti gli effetti il 2024 di Xbox. Vediamoli insieme.

Avowed fu annunciato nel 2020, con un cinematic trailer che forniva fantasiose aspettative e indicava Obsidian Entertainment come sviluppatore. Sicuramente di questi ragazzi ci si può fidare, essendo creatori giochi come The Outer Worlds e Fallout: New Vegas, giusto per citarne un paio. Tuttavia, non era chiaro cosa fosse davvero Avowed, se non un gioco dall’impronta fantasy. Ecco, grazie a questo Developer Direct 2024 molti dubbi sono svaniti.

Richiamando Skyrim, si è scelto un combact system in prima persona che ci permettesse di utilizzare armi da mischia quali spade, scudi, asce. Ma anche di avere un approccio più creativo, con bacchette magiche (anche in dual) ed incantesimi elementali di svariato tipo. Non mancano però anche le armi da fuoco a medio raggio, come pistole a singolo colpo. Il tutto sarà totalmente intercambiabile in qualsiasi momento, così da decidere lo stile di combattimento più appropriato in base ad ogni situazione ed avversario che troveremo.

Conoscendo ormai i ragazzi di Obsidian, c’era da aspettarsi che Avowed sarebbe stato un mondo vivo, dinamico ed unico nel suo genere. Infatti, da quanto mostrato, le interazioni con i vari NPC e le quest avranno uno svolgimento totalmente unico, a seconda delle nostre scelte. Queste potranno poi portare a conseguenze future, un po’ come i classici Fallout per intenderci. Oltretutto, il mondo di Avowed risulta essere molto diversificato, con biomi di qual si voglia tipologia, dettagli da un world building curatissimo. Conoscendo il team è poi facile immaginare che la narrazione sarà avvincente e sicuramente non banale. Ora che si sono guadagnati la nostra curiosità, non possiamo fare altro che attendere ulteriori aggiornamenti e attendere il suo debutto a fine 2024, che lo porterà subito sul Game Pass.

Il primo capitolo di Hellblade risale a ben 7 anni fa, quando Ninja Theory ha saputo stupirci con un titolo sicuramente diverso dal solito. Così tanto che Microsoft ha voluto crederci completamene, richiedendo la produzione di un secondo capitolo da portare nell’attuale generazione di console. E dopo questo Developer Direct 2024, onestamente ci viene da pensare che l’idea sia stata ottima. Hellblade 2 ha mostrato un’altissima qualità tecnica, ma ancora di più ha dimostrato la dedizione e l’amore sconfinato che un team può infondere nella sua opera.

Senua’s Saga: Hellblade 2 si è promesso essere un titolo decisamente diverso dal suo predecessore, ed onestamente ci voglio credere a pieno. Ogni reparto di sviluppo sembra averci messo anima e corpo per rendere qualsiasi piccolo particolare unico, innovativo e con un’impronta il più caratteristica possibile. Senza contare la performance degli attori coinvolti, che da quel che possiamo vedere, potrebbe essere alla pari con un cast hollywoodiano. Speranze ed aspettative molto, molto alte; il viaggio di Senua ricomincia il prossimo 21 maggio, anche su Game Pass.

Con totale sorpresa, Square Enix entra a gamba tesa nel Developer Direct 2024, presentando un sostanziale aggiornamento per Visions of Mana. Il gioco fa parte di una delle saghe storiche dello studio giapponese, ritornato recentemente sui nostri sistemi con alcuni remake come Trials of Mana. Gli sviluppatori hanno mostrato la cura del mondo di gioco e il design di alcune creature storiche del franchise. Queste sono state completamente rimodellate per essere al passo con i tempi, usando le nuove tecnologie 3D così da offrire più credibilità ai personaggi.

Non ci è stato rilevato nulla per quanto riguarda la narrativa di gioco, ma abbiamo potuto assaporare il nuovo combact system. Questo prevede l’unione di fendenti con la spada a svariate magie di tipo elementale, il tutto eseguito in modo dinamico ed anche su più altezze. Infatti, gli sviluppatori hanno voluto sottolineare come la possibilità di eseguire attacchi aerei possa stravolgere il classico gameplay, aumentando dinamicità e movimento. Infine la promessa di farci trovare svariati elementi RPG per riportare i fan più accaniti indietro nel tempo. Potremo scoprire interamente Visions of Mana quando uscirà durante l’estate 2024.

Chi di voi non fosse un grande appassionato di giochi strategici, potrebbe non conoscere Oxide, ovvero il gruppo di sviluppo che ci ha portato diversi Civilization. Di fatti, ARA è a tutti gli effetti un parente di Civilization, ma leggermente più ambizioso. Il team di sviluppo, ci ha illustrato diverse caratteristiche per cui questo titolo si candida ad essere uno strategico unico nel suo genere. Partendo in primis con la possibilità di interpretare una popolazione di qualsiasi periodo storico e parte del mondo, guidata da un comandante di tutto rispetto. Oltre, all’immenso parco di comandanti a disposizione, ognuno con abilità esclusive, ci viene anche delineato il sistema di “prestigio” intorno a cui girerà tutto lo sviluppo del nostro popolo.

Non voglio dilungami troppo sui diversi aspetti che rendono ARA un titolo da tenere sott’occhio, anche perché non mi reputo un esperto del genere. Tuttavia, un piccolo particolare, che ha attirato il mio interesse, va sottolineato. ARA infatti entra nella sottocategoria degli strategici in tempo reale, ma in modo differenti rispetto ai classici a cui siamo abituati. I ragazzi di Oxide hanno infatti pensato che alla fine di ogni turno tutte le mosse prenderanno vita nello stesso istante. Portando così il giocatore a dover prevedere le mosse avversarie, aumentando di conseguenza il livello di strategia su un stadio più alto. Tenete gli occhi aperti, perché ARA farà il suo debutto a fine 2024, anche su Game Pass.

Sicuramente il titolo più atteso di questo Developer Direct 2024, desiderato trepidamente dai migliaia di fan sparsi per il mondo del Dr. Jones. Todd Howard, executive producer di Bethesda ci accoglie a braccia aperte, spiegandoci come sia sempre stato un suo sogno creare un gioco su Indiana Jones. Dopo anni, con l’aiuto di MachineGames, il suo sogno e quello di chissà quante altre persone, può diventare realtà.

Per quanto ci è stato mostrato, il titolo sembra essere veramente un pezzo da novanta. Si parte dalla decisione di portare il gameplay in prima persona, rendendo così l’esperienza più immersiva. Per chi non volesse rinunciare all’iconica immagine di Indy, in alcuni frangenti uno zoom out ci porterà ad osservare completamente le fattezze del protagonista. Senza contare che tutte le scene cinematiche verranno inquadrate da una camera esterna che riprenderà l’azione. Prendendo in considerazione invece il gameplay generale, vi basti immaginare un qualsiasi film di Indiana Jones (quantomeno, uno dei primi tre…), ed avrete una fotocopia 1:1 tramutata in videogioco. Il team di sviluppo ha voluto anche sottolineare che la base del titolo si basi non solo sull’azione pura, ma soprattutto sul fattore di enigmi ambientali. Del resto, stiamo pur sempre parlando di Indiana Jones e di misteri ne ha risolti parecchi.

La trama di Indiana Jones e L’antico Cerchio è assolutamente unica, e piazzata in modo strategico tra gli avvenimenti de I Predatori dell’Arca Perduta e L’Ultima Crociata. Potendo così diventare a tutti gli effetti un’avventura canonica per la seria. Certamente, questo rappresenterà uno dei titoli in grado di scandire le grandi uscite di quest’anno, portando molta attenzione mediatica su Xbox e sulla sua road map di uscite. Anche indiana Jones uscirà nel 2024 e farà il suo debutto anche su Game Pass.

L’annata di Xbox sembra partire con il piede giusto.

Ultimi articoli

Helldivers 2 – Recensione

Il mondo dei videogiochi si sta sempre più evolvendo, accettando ogni tipo di giocatore. Ottima cosa, non c’è che dire, ma risultano assenti, tra i

Read More »

Ultime news

Cat Quest III ha una data d’uscita

Nella giornata di oggi, durante il Nintendo Indie World Showcase, The Gentlebros e Kepler Interactive hanno annunciato che Cat Quest III, il gioco di ruolo d’azione open-world in 2,5D, sarà lanciato

Leggi Tutto »

Vigor sta arrivando su PC

Dopo anni di attesa e una pletora di richieste, Bohemia Interactive è entusiasta di offrire ai giocatori di PC di tutto il mondo la possibilità

Leggi Tutto »

Questo sito utilizza cookie, anche di proprietà di terze parti, che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell’utente. Continuando la navigazione si considera accettato tale uso. Leggi l’informativa cookie: in essa sono indicate anche le modalità con cui potrai disabilitarli in qualsiasi momento.