Shin Megami Tensei V - Anteprima

Vediamo cosa ci promette il nuovo titolo Atlus

di Gaetano Colella / martedì 29 giugno 2021 / Anteprima

Se nomino "Shin Megami Tensei", a quanti verrebbe in mente qualcosa? Forse non a molti, a meno che non siate fan sfegatati di JRPG, essendo una serie non particolarmente nota in Occidente. Se invece l’argomento fosse "Persona", ecco che saremo di più ad intenderci. Ebbene, sapevate che in realtà Persona è una serie spin-off di Shin Megami Tensei? Esatto, la serie di Atlus, nota inizialmente come Megami Tensei, è diventata uno dei capostipiti dei giochi di ruolo giapponesi dando origine anche a varie saghe parallele, Persona inclusa. Quest’ultima è però riuscita a compiere un balzo di popolarità con il suo quinto capitolo, mentre non è ancora successo al filone principale. Eppure, con Shin Megami Tensei V, in uscita su Switch a fine anno, l’occasione giusta sembra arrivata. È il momento di passarlo sotto la nostra lente d’ingrandimento.

Shin Megami Tensei è spesso stato caratterizzato da un’ambientazione post-apocalittica dove il mondo è stato colpito dallo scontro tra angeli e demoni, e questo quinto capitolo non sembra voler fare eccezione: orde di angeli e demoni si scontrano su una Tokyo dei nostri tempi completamente distrutta. Nei panni di un normale studente delle superiori verremo trasportati in questa dimensione devastata. Soccorsi da una figura misteriosa, otterremo particolari poteri per riuscire a combattere questi mostri per poi portarli dalla nostra parte. Come al solito, una premessa dal sapore oscuro ed esoterico farà da sfondo alle nostre vicende. Molti fan hanno notato che l’ambientazione ricorda quella di Shin Megami Tensei III Nocturne ma è estremamente improbabile che si tratti di un sequel, poiché Atlus non si è mai fatta problemi a creare titoli collegati e ad annunciarli come tali (per esempio, Shin Megami Tensei IV e Shin Megami Tensei IV Apocalypse). C’è maggiore probabilità che sia invece una parziale reinterpretazione, similmente a come Shin Megami Tensei IV ha fatto nei confronti del primo Shin Megami Tensei.

Il gameplay si dimostra in linea con i capitoli precedenti, quindi combattimenti a turni con il caratteristico sistema Press Turn. Si potranno compiere un numero di azioni determinate da icone, ma soddisfacendo particolari requisiti se ne potranno guadagnare altre, o alla peggio perderne. Il più noto e comune è sfruttare le debolezze del nemico, ma ogni capitolo ha apportato le sue modifiche al sistema, perciò non ci è ancora dato sapere il suo effettivo funzionamento. Fa ritorno il sistema di negoziazione con i nemici per farli passare dalla nostra parte, e con esso le loro fusioni, caratteristiche immancabili per una serie capostipite dei monsters collectors. Per farla breve, interagendo con i demoni sarà possibile reclutarli rispettando le loro richieste, ed ogni demone ha un caratteristico comportamento che rende necessario cambiare approccio. Riponiamo però più speranze su un bilanciamento della difficoltà: la serie è il Dark Souls dei JRPG, e speriamo che Shin Megami Tensei V non riprenda la frustrante meccanica per cui basta che venga sconfitto il protagonista per incappare nel Game Over, come accadeva per esempio in Nocturne.

Visivamente, nonostante si sia visto molto, si può dire che questo nuovo capitolo promette bene: gli ambienti, tra cui la metropolitana e la zona desolata, sembrano piuttosto dettagliati, ed anche i modelli dei personaggi e dei demoni danno una buona impressione, il tutto condito con un’estetica in stile anime ormai tipica di Atlus. Inoltre, notizia che vi piacerà certamente, il titolo riceverà una localizzazione in italiano, così come altri recenti lavori della casa giapponese.

Shin Megami Tensei V, nonostante servano più informazioni sia in termini di trama che di gameplay, risulta un titolo promettente che forse riuscirà anche a rendere più nota la serie in Occidente, così come ha fatto Persona 5 con la sua sotto-serie. Come quest’ultimo dimostra, Atlus certamente con i JRPG ci sa fare e, considerando il suo curriculum, le aspettative sono molto alte. In attesa di saperne di più, il nuovo esponente di una delle più longeve e apprezzate saghe nipponiche è assolutamente un gioco da tenere d’occhio, soprattutto se siete fan di giochi di ruolo di stampo giapponese e se avete apprezzato i recenti e pregevoli lavori dei ragazzi di Atlus. Il 12 novembre sarà il giorno in cui verremo trasportati nell’oscuro mondo distrutto di questo quinto capitolo ufficiale.

Pro

- Quinto capitolo di una serie tanto apprezzata

- Il curriculum di Atlus è certamente esaltante

Contro

- Le informazioni rilasciate sono poche, speriamo venga presto chiarito molto altro

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 12/11/2021
  • Sottotitoli / Italiano

JRPG su Nintendo Switch

Social Net

Ultimi Commenti