Top 10: I dieci migliori Team-Up di Spider-man-Speciale

,

In un mondo di ragnoversi, mondi paralleli ed un uso quantomai preponderante del termine “Aracnide”, Spider-Man è probabilmente il supereroe che ha incrociato le spade e collaborato con più eroi del mondo tondo (e anche qualcuno degli altri mondi). Quindi noi di Gamesailors ci siamo chiesti: quale fra i Team-Up di Spider-man abbiamo trovato più interessante/divertente? Beh, seguiteci per saperne di più!
(Nota per i meno esperti, un Team-Up è un termine tecnico che indica proprio un incontro fra due eroi!)

10 – I Superiori Sinistri Sei

Se avessi un euro per ogni volta che mi è stato detto che non dovrei mettere Superior- Spider-Man in questo tipo di liste… avrei due euro. Non sono così famoso.
Fatto sta che, l’Uomo Ragno Superiore, altri non era che il malvagio Dottor Octopus, che era riuscito a mettere la sua coscienza nel corpo di Peter Parker, prendendone a tutti gli effetti il posto, come eroe e come scienziato.

Volendo provare a tutti i costi di essere un eroe migliore del suo vecchio nemico, Octopus collaborerà anche con alcuni gruppi di eroi, ma senza troppo successo, e proverà così a rimettere insieme la vecchia banda. Il buon dottore era stato infatti membro fondatore dei Sinistri Sei, il primo supergruppo di nemici di Spider-Man, e proverà a reclutare per la sua crociata del bene proprio alcuni di questi vecchi amici, i supercriminali Uomo Sabbia, Mysterion, Camaleonte, Avvoltoio ed Electro. Certo, non tutti questi personaggi avevano proprio voglia di darsi alla lotta al male, ma non c’è nulla che una buona dose di controllo mentale non possa risolvere! Perché andiamo, certe abitudini da supercattivo non muoiono proprio mai.

L’idea di base, è una simpatica parodia del tropo classico del controllo della mente usato sui buoni per farli agire da cattivi, ed inoltre, fa parte comunque dell’affresco narrativo che rendeva tutta la saga di Superior- Spider-Man, una macabra ma comunque simpatica lettera d’amore all’Uomo Ragno classico, creando una storia divertente, soprattutto… beh, soprattutto quando il controllo mentale finisce.

9 – Spider-Man contro tutti (forse)

“Spider-Man Team Up”, fu una brevissima serie che presentava… beh l’Uomo Ragno che faceva dei team up. Direi un dieci alla fantasia, ma il marketing è anche semplicità. Molti (sette) sono stati gli incontri/scontri fatti dall’Uomo Ragno in questa testata, ma nulla è stato più maestoso di quella volta in cui il nostro eroe ha dovuto affrontare Hulk, Dracula, il Dottor Strange e Wundar L’Aquarian che sono sicuro conosciate tutti a casa. Ah, cosa dite? Sono due storie diverse, una con Wundar e Hulk e l’altra con il dottor strange e Dracula? E che la copertina è molto più bella che la storia interna?
Ah. Per la miseria, mi sono fregato da solo con le mie mani.
Oh beh, non si può vincere sempre.

8 – Spider-man incontra Superman

Nel 1976, dopo anni di richieste, Marvel e Dc faranno finalmente quello che i fan chiedevano da anni: incontrare i loro personaggi in una storia a fumetti. Si inizia ovviamente dalle mascotte, e quindi il nostro amato Spider-man, si unisce in un incontro/scontro con Superman.
C’è del poetico nel vedere l’eroe che ha dato inizio a tutto, incontrarsi con quello che ha cambiato tutto. E c’è comunque anche una bella storia, che vede il nostro duo provare a fermare la minaccia scientifica di Lex Luthor e del Dottor Octopus.
Un’avventura celebrativa che riesce a non mettere in cattiva luce nessuno dei due personaggi, giocando anche con molta intelligenza sulle loro diverse “Classi di peso” (per gli amanti del chiedersi “Chi è più forte fra questo e quello?), e che resta un piacevolissimo divertissment.

7 – Spider-man incontra i Transformers

I fumetti su licenza, sono la croce e la delizia delle case editrici. Solitamente vendono bene, ma i loro diritti sono effimeri come un sorriso, e questo può portare a conseguenze bizzarre.
Dal 1984 al 1991, la Marvel comics otterrà la licenza per pubblicare i fumetti dei Transformers, robot mascherati da oggetti comuni come automobili, pistole o boombox, che lottavano divisi in due fazioni per il destino del loro mondo. A capo degli eroici Autobot, c’è Optimus Prime, uno dei tizi più tosti dell’universo. A capo dei Malvagi Decepticon c’è Megatron, uno dei tizi più zarri dell’universo. Insomma, una bella lotta, che dura da millenni, che ha come campo base la Terra, e che era francamente mille volte più bella quando a lottare erano i robot che si fingevano animali, ma sto divagando.
Non essendo certi che un fumetto sui Transformers potesse avere vita lunga, i capoccia della Marvel inizieranno la loro avventura nel fumetto di robot pubblicando una miniserie di quattro numeri, che avrà nel numero 3, un ospite speciale: Spider-man. Voi lo potevate immaginare, state leggendo questa lista apposta, ma io devo scriverlo ogni tot, se no il SEO si arrabbia.
Se vedere Spider-man che volteggia attorno a Megatron, non è qualcosa che vi stranisce, il pensiero che avremmo potuto vedere gli Avengers combattere contro dei robottoni un po’ potrebbe farlo.

6-Spider-man ed i suoi fantastici amici

Idea nata da una serie Tv di moderato successo, I Fantastici amici di Spider-man sono gli X-men Uomo ghiaccio, e Stella di fuoco, personaggi dai poteri e dalla personalità opposte, ma con un simpatico twist: L’uomo Ghiaccio era la testa calda, Stella di Fuoco era quella riflessiva lasciando a Spider-man il ruolo di esser l’ago della bilancia che metteva tutto in prospettiva.
Inoltre, entrambi gli uomini di questo trio avevano una cotta per Stella di Fuoco, e le scintille erano già pronte a volare.

La serie non durerà moltissimo, ma darà vita ad alcuni fumetti (comunque pochi) di vario successo, non riuscendo a ricatturare completamente lo charme puramente fuori di testa che si aveva in televisione.
Della serie: una volta il gruppo ha affrontato uno sciame di api senzienti aliene. E pure Dracula, mostri aracnoidi e molto altro. Ma le api aliene vincono su tutto.
Di recente, il concetto Spider-Man ed amici è stato riciclato per una serie prescolare, dove gli amici ragneschi sono versioni bambine di Gwen Stacy e Miles Morales. Che ha comunque il suo perché.

5-Spider-Man e Batman

Quasi trent’anni dopo il suo esperimento con Superman, la Marvel ci riprova e la Dc accetta, e gli eroi dei due mondi si  incontrano di nuovo in una serie di mirabolanti avventure.
Questa volta, a Spider-man tocca incontrare Batman, in due separate occasioni, la prima volta quasi come nemico, la seconda più come alleato. E la sapete un cosa? Sono storie davvero, davvero belline.
Storie dove si lavora molto sulla diversa complementarietà dei due personaggi, su due icone che si trovano a dover condividere un mondo che in teoria non era creato per averle assieme, ma che, come per magia ad un certo punto, si apre alla possibilità.
Due storie d’azione, certo, ma anche storie introspettive, su due punti di vista. Il punto di vista di chi ha perso tutto, e decide di dare tutto, sacrificando anche se stesso per il bene del mondo.
Solo che uno lo fa vestito di nero. L’altro, lo fa vestito di rossoblu.

4 – Spider-man e Red Sonja

Red Sonja è una guerriera barbara che vive nell’era Hyboriana, lo stesso tempo dove vive il famoso Conan il barbaro. Come per i Transfomers, le licenze delle avventure basate sulle storie dello scrittore Robert E. Howard, creatore di ambo i guerrieri, sono balzate un po’ in giro fra le varie case editrici, e si sono poi posate alla Marvel per un periodo piuttosto lungo.
Fra i nemici di Conan e Sonja, c’è un mago potentissimo chiamato Kulan Gath, il cui spirito risiede in un amuleto. Chiunque indossi il gioiello dunque, viene posseduto dallo spirito di Kulan Gath, e si trasforma così in questo mago potentissimo, il cui unico scopo è, spesso e volentieri, riportare il mondo al suo vero splendore, ovverosia all’era Hyboriana.
Ovviamente, New York è stata quindi trasformata in un mondo fantasy di cappa e spada un buon numero di volte nei fumetti, lasciando fra gli altri anche Spider-man a rimettere assieme i cocci.
Noi citiamo però, quella volta che oltre a Kulan, dall’era Hyboriana arriverà anche lo spirito di Red Sonja, che prenderà possesso del corpo dell’allora moglie di Peter Parker, Mary Jane Watson, trasformandola in una guerriera sopraffina. E c’è forse un team up più grande del matrimonio? Matrimonio con una donna posseduta da uno spirito guerriero?

3 – I Nuovi Fantastici Quattro

Un team up più grande del matrimonio dicevamo? Beh che ne dite del team-up del marketing? Volendo creare una mezza parodia dei trend del fumetto dell’epoca, si deciderà di raccontare una storia dei Fantastici Quattro dove, i primi eroi del cosmo Marvel perdevano apparentemente la vita per colpa di un aliena mutaforma, che userà poi i suoi poteri per reclutare un nuovo gruppo di eroi da usare come suoi scagnozzi, ribattezzandoli “I Nuovi Fantastici Quattro”. Un gruppo formato da Spider-Man, da Wolverine, da Hulk e dal teschio in fiamme Ghost Rider.
Il fatto che la mossa fosse una parodia, volerà proprio sopra le teste di chiunque, che continuerà a chiedere alla Marvel di pubblicare storie con questo gruppo, che negli anni ha raggiunto uno status di vero e proprio culto fra migliaia di appassionati.
Io lo dico sempre, ma la cosa più bella di questo gruppo è che Wolverine è la torcia umana del gruppo, perché è la testa calda. Ghost Rider è la Cosa perché è forte ma gentile, l’Uomo Ragno è Mr Fantastic perché è quello furbo ed equilibrato ed Hulk è la Donna Invisibile perché è il membro più potente del gruppo. Ed inoltre, va bene, oggi vedere eroi di questo calibro assieme è normale, ma vi giuro che anni fa era una cosa enorme! Ehi, ma mi state dando del vecchio? Avete ragione.

2 – Spider-man e Spider-man del 2099

Siamo nel 1992, va di moda ad un livello imbarazzante un genere fantascientifico chiamato Cyberpunk, e la Marvel ghiottona penserà: “Sai cosa? E se lanciassimo una linea editoriale tutta basata su questo movimento? Da multinazionale, non sarà per nulla ironico!”. Ovviamente, per portare i lettori nel 2099, servivano alcuni personaggi che facessero da traino, e si inventeranno così alcune versioni future di personaggi di rilievo, fra cui ovviamente lo Spider-man del 2099, un sarcastico ingegnere che diventa supertizio senza volerlo, e che si trovava a portare su di se un’eredità gigantesca.
Un tipo cinico che scherza moltissimo in borghese, ma che sta muto quando combatte il crimine, perfetta contrapposizione dell’Uomo Ragno del presente, un tizio tutto sommato sobrio ed ottimista in borghese, ma che parla a macchinetta in costume.

La serie dell’Uomo Ragno 2099, sarà un grande successo, complice la caratterizzazione di questo nuovo El Hombre Arana, che costruiva sulla mitologia del suo predecessore, non essendo troppo derivativo, ma mostrando personalità da vendere (e anche sul costume, che, in tutta onestà non posso non rivelare che per me sia il costume da Spider-man più bello mai creato).
Ovviamente, il duo si dovrà incontrare ad un certo punto, con un salto temporale che vedrà questi due Spider-men scambiarsi di posto nella linea temporale.
Alla fine, i due si uniranno per affrontare una minaccia ancora più futura, ma quello che conta, è la frase più immortale che verrà pronunciata in questo fumetto, dallo Spider-man 2099: “Se mi dici che da grandi poteri, derivano grandi responsabilità, ti picchio”. Pura, e semplice, poesia.

1 – Spider-boy

Avete presente il gioco di far interagire personaggi Marvel e Dc? Beh, l’Amalgam era il breve universo che prenderà questo concetto alla lettera, fondendo due personaggi delle due diverse case editrici, e dando vita a qualcosa di completamente nuovo.
Spider-Boy, è la fusione di Ben Reilly, clone dell’Uomo Ragno, e di Kon-El, clone di Paul Westfield, capo del progetto scientifico Cadmus che aveva preso per un poco il posto di Superman, col nome di Super-Boy. Armato di poteri oltre ogni comprensione come superforza, la possibilità di cambiare il suo centro di gravità, una pistola lancia ragnatele e l’abilità di non sembrare un cretino a combattere il male con la giacca di pelle, Peter Ross, alias RagnoBoy combatterà numerose minacce… almeno per il mese nel quale verranno pubblicati i fumetti Amalgam.

A noi piace citare però, quella volta che il nostro si troverà ad incontrare la Legione dei Guardiani della Galassia 2099, un supergruppo di adolescenti del futuro, ispirati a combattere il male proprio dalle avventure del nostro ragazzo ragno.
Gruppo della quale fa parte anche un certo Mig-El, che tutti chiamano… Spiderboy 2099. Insomma, a volte mi si accusa di essere di parte quando parlo di fumetti, e che io faccia delle preferenze quando faccio le liste. E beh, è vero.
Ah, dite che non è un team-up? Eh si, e uno si gioca la gag del team up supremo più supremo a metà lista? Nessun team up è forte come condividere il corpo con un’altra persona!

Ultimi articoli

Ultime news

Questo sito utilizza cookie, anche di proprietà di terze parti, che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell’utente. Continuando la navigazione si considera accettato tale uso. Leggi l’informativa cookie: in essa sono indicate anche le modalità con cui potrai disabilitarli in qualsiasi momento.