DOOM Eternal - Hands-on

Provato a Milan Games Week l'attesissimo FPS

di Andrea Piaggio / sabato 28 settembre 2019 / Hands-on

Alla Games Week che si sta tenendo in questi giorni a Milano e che terminerà domani la sua corsa, c’è un grande stand di DOOM Eternal, con tanto di shop sul retro dedicato ai giochi Bethesda più importanti. La fila per affrontare in anteprima l’ondata di demoni che dal 22 novembre invaderà la Terra era anch’essa infernale. Non tanto per la lunghezza effettiva che poteva trarre in inganno sembrando breve, quanto per la durata del test che veniva concesso ai 12 per volta che sceglievano di attendere anche due ore. Io sono stato tra questi e posso dirvi per certo che l’enorme attesa è comunqu stata ben ripagata.

Una volta entrato nell'agognato stand, opportunamente buio e illuminato scarsamente da PC incredibilmente performanti forniti da Republic of Gamers (scheda madre ROG Strix 390-F, scheda video ROG Strix RTX 2080 da 8 GB, processore Intel i9-9900k, tutto hardware top di gamma insomma) mi sono trovato davanti la graditissima possibilità di scegliere se usare l’accoppiata mouse (ROG Gladius II Origin) più tastiera (ROG Strix Scope) o un più comodo (almeno per il sottoscritto) controller Xbox One. Anche perché fin dal tutorial obbligatorio che si doveva superare per iniziare davvero la demo, era evidente come l’utilizzo di più tasti fosse fondamentale per superare le diverse sezioni “volanti” che avrei da lì a poco attraversato. All’interno del tutorial poi ci venivano anche spiegate alcune dinamiche tutte nuove, come il lanciafiamme da spalla, la possibilità di aggrapparci e scalare alcune superfici e quella di distruggere alcune parti di alcuni mostri, limitando così il loro potere di attacco. Con i Mancubus per esempio si possono distruggere i cannoni montati sulle loro braccia, mentre con l'Arachnotron si può distruggere un laser che ha sulla "testa". Sembrano cose da poco, ma già in questa demo potevano essere sfruttate alla grande.

Il lanciafiamme da spalla per esempio non serve solo per danneggiare con il fuoco i demoni del momento, ma anche a far uscire corazza da recuperare. Come i colpi letali chiamati glory kill servono per ottenere energia e i demoni eliminati con la motosega servono a farci recuperare munizioni, con il lanciafiamme si completa la raccolta di power up, potendo così gestire munizioni, salute e corazza in autonomia, combattendo e tirando fuori dai nemici quello che più ci serve. Questo sistema che ricorda molto un coin-op arcade (stiamo comunque parlando di un gioco le cui origini nascono negli anni 90) è perfettamente integrato nel ritmo frenetico e pazzesco che DOOM Eternal ci proporrà. Se il suo predecessore ci spingeva a combattere in modo veloce e spietato, questo sequel si spinge oltre, aggiungendo scatti, doppi salti, mosse acrobatiche e in generale rendendo possibilmente letale ogni nostro spostamento.

La demo che abbiamo potuto provare era composta da varie aree del gioco non consecutive, partendo dal video in cui il nostro “prende gentilmente in prestito” la carta identificativa di un impiegato UAC, fino a farmi volteggiare in un limbo demoniaco. Ogni sezione comprendeva almeno un grande combattimento, facendomi utilizzare una serie di armi notevole che andava dalla nuova doppietta alla balestra, passando per armi più canoniche come il lanciarazzi, il fucile e il mitragliatore. L’idea è che ognuna di queste armi sia stata pensata per offrire varietà al giocatore, rendendo ogni scontro modificabile dalle sue scelte. Il punto però è che ogni lotta affrontata è stato trascinante, così selvaggia e brutale che raramente mi è capitato di guardare la barra delle energie, con conseguente dipartita tamponata però da alcune vite extra che avevo raccolto per strada e che di fatto mi rimettevano in sesto all’istante offrendo anche alcuni secondi di invincibilità. E quando si spara poi si spara divinamente, con un gunfight ulteriormente migliorato rispetto all’originale e reso ancora più pulito dai diversi punti deboli dei nemici. Non si cerca quindi solo il bersaglio grosso, ma anche colpi più raffinati, seguiti magari da un bel razzo.

Non saprei dirvi se la demo terminava in qualche modo poiché la mia corsa è stata interrotta causa time up dopo diversi passaggi, l’ultimo dei quali mi chiedeva di attraversare un’area sospesa tra le dimensioni, passando su piattaforme molto distaccate tra di loro ma raggiungibili attraverso la combinazione di doppi salti, doppi scatti e ancoraggio a parete, spesso da eseguire in un singolo movimento. Non sono mancate piattaforme che lanciano da una parte all’altra della mappa e più in generale non sono mancati momenti in cui qualche demone moriva tra l'istante in cui staccavamo i piedi da terra e quello in cui si ritornava aal suolo. Momenti di adrenalina pura, in cui l’anima del DOOM anni 90 si mostrava senza paura di essere considerata inadatta ai tempi. Anche perché con questa grafica era davvero difficile considerarlo un gioco datato: tra animazioni sbalorditive, grottesche e talvolta esilaranti, la marcia del DOOM Slayer procedeva senza soste ed interruzioni. Certo qui il gioco funzionava su PC top di gamma, ma l’idea di poterlo veder girare su console standard, enhanced e addirittura Nintendo Switch, mi ha davvero stuzzicato.

BFG: Brutale, Frenetico, Grandioso. Con questi tre aggettivi si può descrivere quello che ho pensato di DOOM Eternal alla fine della demo. Un gioco che migliora il gameplay dell’originale in modo evidente, cosa tutt’altro che semplice. Non ho visto nulla riguardo i potenziamenti, se non un cristallo che aumentava la salute, o riguardo le sfide che se completate ci dovrebbero permettere di migliorare il nostro equipaggiamento, ma se questa è solo un anteprima di quello che ci aspetta, il 22 novembre sarà un giorno davvero speciale per tutti quelli che da un FPS ricercano adrenalina e azione furiosa. Se anche a voi piacciano da matti gli sparatutto single player non si poteva proprio chiedere di meglio.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Sviluppatore / id Software
  • Produttore / Bethesda Softworks
  • Doppiaggio / Italiano
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori offine / 1
  • Giocatori online / ???
  • Raggiungi la pagina ufficiale

First Person Shooter su PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch, PC

Pegi 18

Acquista

Social Net

Ultimi Commenti