Little Nightmares 2 - Hands-on

Scoprite con noi cosa ci aspetta nel nuovo capitolo di Tarsier Studios

di Fabio Lorenzi / martedì 02 febbraio 2021 / Hands-on

Con l’uscita imminente del secondo capitolo di Little Nightmares targato Tarsier Studios e pubblicato da Bandai Entertainment, ci ritroviamo a pensare alla bizzarra esperienza nelle Fauci, una surreale nave resort subacquea. Teatro di un’avventura avvenuta tre anni fa, ha visto come protagonista principale Six, una bambina di nove anni in fuga per salvarsi la vita. Ricordiamo bene come questo primo capitolo ci abbia regalato suspense ed emozioni altalenanti, in un susseguirsi di scene rivolte a chi ama il genere adventure-horror. Ebbene in questi giorni siamo stati testimoni dell’uscita della demo su PC, Playstation 4, Xbox One, Nintendo Switch e next-gen con PS5 e Xbox Series X/S.

Questo primo assaggio di Little Nightmares II ci permette di addentrarci nel livello “landa desolata” nei panni di Mono, un ragazzo che indossa un sacchetto marrone in testa e che, accompagnato da Six, dovrà scoprire i segreti della Città Pallida, per arrivare dunque alla Torre di Segnalazione e salvare cosi la sua compagna di viaggio dal suo terribile destino. Quasi come in un sogno, senza alcun tipo di spiegazione o introduzione, ci ritroviamo quindi nei primissimi minuti di gioco a vagabondare attraverso un bosco non certo privo di pericoli ed insidie, con trappole e trabocchetti sparsi per tutto il percorso. In questo contesto le ambientazioni lugubri e quasi asfissianti la fanno da padrone, lasciando una sensazione di ansia e sgomento nel giocatore, che non farà che aumentare col passare dei minuti di gioco. Potremmo suddividere questa demo in due parti, con la seconda che inizia quando Mono supera il bosco, arrivando in una casa dall'aspetto lugubre e desolato, apparendo quasi disabitata se non per le flebili luci accese in qualche rara zona, a dare quella sensazione di inquietudine al giocatore che difficilmente passerà. Una stanza dopo l’altra, ci ritroveremo dinanzi ambientazioni cupe e desolanti fino ad arrivare all’ambientazione forse più rappresentativa di questa demo, ovvero una sala da pranzo imbastita con a sedere personaggi imbalsamati, immobili, quasi a comporre una scena raffigurante una raccapricciante quotidianità, riproponendo all’estremo condizioni di vita reali che parlano di mancanza di empatia e desiderio di distaccamento forzato, che spesso rispecchiano condizioni sociali odierne.

Proseguendo il suo percorso, Mono dovrà fare i conti con il cacciatore, l’antagonista principale di questi minuti di gioco introduttivi, che una volta scoperto il ragazzino in fuga dall’abitazione angusta, lo costringerà a districarsi tra momenti concitati e fasi di gameplay nei quali bisognerà prestare attenzione e nascondersi dalla torcia e dal fucile del cacciatore, scappando senza farsi scoprire una seconda volta. L’introduzione del gioco ci serve per capire, se già non fosse stato chiaro nel primo capitolo, cosa ci aspetta e in che mondo siamo entrati; l’ignoto e l’abbandono vengono gestiti con maestria dandoci costantemente l’impressione di essere braccati durante tutta la durata della demo e non solo nella sua fase conclusiva. La direzione artistica del progetto sembra esaltare a piene note l’aspetto grottesco del primo capitolo, costruendo nel contempo un’esperienza angosciante e non priva di colpi di scena. Il comparto grafico, in parallelo a quanto appena detto, è un un tripudio di giochi di luci ed ombre permettendo al giocatore di immedesimarsi sempre di più nel proprio personaggio. Rimanendo sempre in ambito tecnico, nominato solo ora ma di certo non in ordine di importanza, l’audio sembra essere all’altezza degli elementi appena sottolineati, garantendo una certa fluidità in base al contesto attuale della storia.

Il secondo capitolo della storia targata Tarsier Studios sembra di fatto essere un piccolo capolavoro denso di metafore legate alla vita reale, il tutto coadiuvato da un comparto tecnico che saprà letteralmente tenerci incollati allo schermo per tutte le ore di gioco che serviranno per finirlo. Il gioco è in uscita l’11 Febbraio 2021 per old-gen, PC e Nintendo Switch mentre per la versione next-gen (console che potranno comunque far girare il gioco in retrocompatibilità) dovremo aspettare ancora un po'.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Sviluppatore / Tarsier Studios
  • Produttore / Bandai Namco Entertainment
  • Doppiaggio / Inglese
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori offine / 1
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Azione, Avventura su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S, Nintendo Switch, PC

Pegi 16

Social Net

Ultimi Commenti