Ninjala - Hands-on

Il nuovo esperimento gratuito di Nintendo

di Marino Puntorieri / giovedì 14 maggio 2020 / Hands-on

Durante il Nintendo Direct Mini di marzo i nostri occhi sono stati attirati dall’annuncio di Ninjala, coloratissimo gioco multiplayer e gratuito, previsto per la fine del mese di giugno (a causa di un recente e breve rinvio di circa un mese rispetto alla data originale), attraverso un trailer che alterna colori sgargianti e azioni frenetiche, fondendoli con una personalità quantomeno interessante. Soprattutto perché, come si evince dal nome, richiama in modo inequivocabile il mondo dei ninja con il suo stile e folklore. Nelle giornate del 28 e 29 aprile c’è stata la possibilità, a tre fasce orarie ben definite, di prendere confidenza attraverso una breve beta pubblica, utile principalmente per testare sia il lato server del nuovo titolo GungHo Online Entertainment, sia l’eventuale interesse del pubblico. Ovviamente ne abbiamo approfittato e possiamo tranquillamente anticiparvi di essere rimasti tutto sommato soddisfatti.

La prova di Ninjala, in realtà, non è cominciata nel migliore dei modi. La prima fascia oraria interessata è stata tempestata da ovvi problemi e rallentamenti di ogni sorta che non ci hanno permesso di andare oltre il collegamento per due rapidi match. Il team di sviluppo con sede a Tokyo si è comunque rimboccato le maniche e le altre due prove sono state effettuate senza problemi così gravi. Prove che ci hanno permesso di dare una prima rapida occhiata al menù (tra varie sezioni bloccate per l’occasione) con la possibilità di personalizzare il nostro alter ego, allenarsi con un bot per prendere dimestichezza riguardo le varie possibili combinazioni e, ovviamente, una modalità tutti contro tutti con 8 giocatori in contemporanea su schermo che poi è il vero protagonista, seppur limitato, di tutta la beta.

Il gameplay effettivo di Ninjala, ruota attorno all’utilizzo di gomme da masticare come principale strumento per dare vigore alle proprie armi e alle tecniche del mondo ninja più disparate; bisogna utilizzare sapientemente i grilletti per ricaricare la bolla da masticare e scegliere come, e soprattutto quando, attaccare. Situazione che in un tutti contro tutti si rivela, nella realtà dei fatti, abbastanza confusionaria, ma non per questo noiosa; diventa quasi rischioso farsi trasportare dalla foga e gettarsi a capofitto per combattere qualsiasi nemico presente su schermo, rimanendo comunque una tattica che riesce a premiare fino a un certo punto. Per sconfiggere gli avversari è necessario azzerare la barra degli hp, scatenando un “ippon” con tanto di scritta mostrata su schermo alla risoluzione dello scontro; il termine riprende l’assegnazione della vittoria per schienata o knock-out utilizzati rispettivamente per karate, judo o pugilato per intenderci. In realtà, nella modalità in questione non è importante solo sconfiggere più nemici possibili: l’arena, per quanto semplice, è disseminata di piccoli androidi da sconfiggere per raccogliere energia in modo rapido, azione che a fine turno influisce nel punteggio assegnato per la classifica finale grazie a bonus legati proprio a queste azioni “secondarie”, in grado di ribaltare l’ordine anche del podio stesso. Insomma, con una struttura così sfaccettata è quasi un peccato gettarsi in una mischia che rischia di vanificare un approccio un minimo più articolato. Gli sviluppatori hanno assicurato la presenza al day one di una modalità a squadre che siamo fiduciosi possa maggiormente enfatizzare queste caratteristiche e diversificare ogni partita.

Ulteriore aspetto da non sottovalutare in Ninjala riguarda la personalizzazione, elemento già ben stratificato in questa prova con un ventaglio di possibilità non indifferente e che lascia ben sperare per il risultato finale. Dal punto di vista prettamente estetico possiamo spaziare tra diversi avatar ai quali apportare numerose modifiche, senza dimenticare la scelta legata all’equipaggiamento offensivo da utilizzare in gioco. Nella prova abbiamo avuto occasione di testare soltanto quattro armi, con rispettive tecniche speciali, ma si sono rivelate tutte discretamente differenziate per velocità di affondo e danno, ma non per questo in egual modo bilanciate. Il lavoro registrato durante la beta sarà essenziale per sistemare proprio questo aspetto, anche considerando di avere circa il triplo delle armi a gioco completo tra le quali far riferimento. Inoltre l’arena testata in Ninjala, seppur per breve tempo, non ha brillato per personalità, presentando una fisionomia troppo spoglia e simmetrica, caratterizzata da pochi ripari o punti specifici per sfruttare al meglio l’agilità del nostro personaggio.

Tutto sommato questo breve assaggio di Ninjala ci ha incuriosito e lasciato solo in pochi frangenti l’amaro in bocca. Il progetto tutto multiplayer di GungHo Online Entertainment sembra aver stile da vendere e non vediamo l’ora di gettarci nella versione completa e rifinita. Gli angoli da poter ancora smussare sono evidenti, ma se queste sono le premesse, e considerando la natura gratuita, c’è la concreta possibilità di conquistare una consistente fetta di pubblico Nintendo, soprattutto nel breve periodo.

Pro

+ Divertente e immediato

+ Buon livello di personalizzazione

+ Combat system ricco di sfaccettature...

Contro

-… ma dipenderà tutto dal bilanciamento delle armi.

- Dal punto di vista quantitativo ci sono ancora alcuni dubbi

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 30/06/2020
  • Sviluppatore / GungHo Online Entertainment
  • Giocatori offine / 1
  • Giocatori online / 1-8

Azione, Battle Arena Online su Nintendo Switch

Pegi 7

Social Net

In evidenza

DOOM Eternal - Recensione

27 marzo 2020

DOOM Eternal

Ultimi Commenti