Snack World: Esploratori di Dungeon Gold - Hands-on

Un'occhiata alla prossima uscita di Level-5 prima della recensione

di Andrea Piaggio / martedì 04 febbraio 2020 / Hands-on

Per questo 2020 le informazioni relative a possibili uscite su Nintendo Switch sono a dir poco scarse. Siamo (e mi ci metto io per prima) così proiettati verso i titoli dei soliti noti che è stato facile far passare in secondo piano una nuova IP come Snack World: Esploratori di Dungeon Gold. Certo non ha il carisma di un nuovo Mario o di un nuovo Metroid ma questa nuova uscita, sviluppata da Level-5, inizia quasi subito a stupire. Giusto il tempo di superare una sigla piuttosto imbarazzante e tradotta in italiano (la trovate qui sopra nel player) e poi il gioco inizia a catturare grazie ad un umorismo un po’ scemo ma riuscito.

Per darvi un parere completo del gioco ci dobbiamo rivedere tra una decina di giorni con la recensione vera e propria, però qualche informazione per inquadrare questa produzione posso già darvela. Intanto posso iniziare raccontandovi cosa potete aspettarvi: ci troviamo davanti ad una serie di missioni che danno il via a specifici livelli pieni di mostri e ostacoli. Questi sono creati proceduralmente e quindi sono sempre diversi ogni volta che li affronterete, ma hanno sempre come obiettivo il raggiungimento di un’uscita o lo sconfitta di un boss. Ogni livello mi ha ricordato un po’ le cacce di Monster Hunter, non perché ci fosse un mostro da abbattere (sempre che non si considerino i boss), ma perché si esce dal regno di Tutti Frutti per arrivare direttamente all’interno di quel livello che ospita sempre una missione che avrete accettato e poi attivato, facendo partire all’avventura il vostro eroe. Non c’è un mondo unico e unito ma tante zone collegate tra loro alla cui fine ci aspetta una pietra del teletrasporto per riportarci alla base e una ricompensa.

Proprio grazie alle ricompense (e comunque dopo uno spassoso tutorial) diventa chiara la natura di Snack World: ci troviamo davanti ad una sorta di Diablo molto più carino e coccoloso, ma pur sempre impegnativo e ricco di oggetti da raccogliere, forgiare e potenziare. Questa voglia di proporci missioni principali e secondarie, anche in luoghi già visitati, ma comunque cambiati dalla natura procedurale delle mappe, mi sta divertendo grazie al bottino da recuperare e con cui potenziare le jare, nome esotico per definire i sei slot in cui potrete inserire armi, scudi e oggetti di supporto che porterete con voi. All’inizio, sarò onesto, ho faticato un po’ ad ambientarmi a questi nomi e alla dinamica che richiede di passare da una jara all’altra per poter ripristinare i punti che permettono di usarla, ma un po’ grazie al tutorial e un po’ perché ho giusto qualche anno di gaming alle spalle, la cosa è diventata presto chiara e semplice. Sul combat system mi soffermerò meglio durante la recensione ma sappiate che è molto semplice, pur prestandosi a manovre più complesse dopo aver inserito varie armi nelle jare di cui sopra.

All’inizio vi ho parlato che il primo “ostacolo” per godersi il gioco è rappresentato dalla sigla cantata in italiano, ma questa è anche il biglietto da visita per una localizzazione parzialmente parlata che, in generale, è davvero ben fatta e divertente. Quando vi trovate a leggere termini come la Ca’ Panna, nomi come Melonia o dovrete sconfiggere un boss chiamata Caccalamaro, è facile che vi spunti il sorriso. Le situazioni in cui vi troverete poi sono tutte molto leggere e il fatto che spesso i personaggi parlino di GDR e delle regole stesse di questo genere, rompe la quarta parete in modo intelligente e piacevole. Il risultato finora, alla fine del terzo capitolo, è davvero buono e dovrebbe solo che migliorare alleandosi con altri giocatori online (per ora assenti visto che il gioco non è ancora ufficialmente uscito). Online che, comunque, non è necessario per giocare, caratteristica positiva sia per chi non desidera connettersi, sia per quelli che vogliono giocare in portabilità e senza avere una connessione wi-fi a portata di console. Ma di questo ne parleremo meglio la prossima settimana, poco prima dell’uscita ufficiale di questo spassoso titolo.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 14/02/2020
  • Sviluppatore / LEVEL-5
  • Produttore / Nintendo
  • Doppiaggio / Italiano
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori offine / 1
  • Giocatori online / 1 - 4
  • Raggiungi la pagina ufficiale

RPG, Azione su Nintendo Switch

Pegi 7

Acquista

Social Net

In evidenza

Pokémon Spada e Scudo - Recensione

18 dicembre 2019

Pokémon Spada e Scudo

Ultimi Commenti