Kirby Triple Deluxe - Recensione

di Andrea Piaggio / venerdì 16 maggio 2014 / Recensione

Il genere platform per Nintendo è sempre stato un terreno fertile e sicuro, foriero di soddisfazioni sia per i giocatori, sia per la casa giapponese. Se da questo punto di vista Wii U ha visto nei mesi scorsi due ottimi titoli come Super Mario 3D World e Donkey Kong Country: Tropical Freeze, il parco software di Nintendo 3DS è rimasto è rimasto un po’ indietro per via del derivativo New Super Mario Bros. 2 e soprattutto dal recente Yoshi’s New Island, entrambi incapaci di osare davanti alla magnificenza dei rispettivi “genitori”. Il mondo Nintendo però non vive di solo Mario quando si tratta di saltellare tra le piattaforme e il qui presente Kirby Triple Deluxe è qui per ricordarcelo nel migliore dei modi. La pallina rosa nata dagli studi di HAL Laboratory (gli stessi dietro alla serie picchiaduro Smash Bros.) arriva così per la prima volta nel mondo tridimensionale del portatile Nintendo, e il benvenuto non poteva essere migliore.

Accendendo la console con il titolo inserito, si raggiunge rapidamente un menu che mette a disposizione tre differenti file e che poi di permette di scegliere con quale dei tre giochi disponibili vogliamo cimentarci. La scelta migliore per chi inizia è ovviamente la modalità Storia. Accolti da un buffo filmato che ci mostra Kirby vivere la vita di tutti i giorni, una mattina si sveglierà con la casa in cima ad una pianta di fagioli enorme. Davanti alla sua casetta sospesa in aria, vedrà anche il castello di King Dedede, suo acerrimo nemico che però, per una volta, finisce per essere vittima di Taranza, un losco figuro dalle sembianze di ragno che lo rapirà e lo porterà sempre più in alto verso la cima della pianta. Il nostro compito sarà inseguire il furfante attraverso i vari mondi che compongono Floralia, collezionando le preziose Pietre del Sole che ci permetteranno di sbloccare gli scontri con i boss e di proseguire la nostra scalata.

Per chi non lo sapesse, Kirby è un personaggio estremamente particolare poiché possiede abilità che per certi versi rendono l’azione platform più semplice del solito. Il suo attacco più celebre è deputato al tasto B e gli permette di risucchiare i nemici nelle vicinanze per poi risputarli come un proiettile o di ingoiarli per acquisire le loro abilità. Pappandovi uno spadaccino otterrete la possibilità di brandire una spada, così come mangiando un nemico a forma di roccia, potrete tramutarvi in un pesante oggetto da far cadere sui nemici. Le abilità che potrete ottenere questa volta si aggiranano intorno alle 25 unità e offrono una serie di mosse speciali che, come succede nei picchiaduro, vengono raccolte in una lista raggiungibile dal menu di pausa. Ciò elimina quasi completamente i Power up dall’equazione dei collezionabili, ma semina in giro per i livelli alcuni alimenti per far recuperare energia al nostro eroe e anche delle stelline che ci donano una vita dopo averne raccolte cento. Kirby inoltre può nuotare e soprattutto può fluttuare nell’aria, rendendo quasi sempre innocui i burroni che vi troverete a saltare. Raccontato così, il gioco sembrerebbe essere davvero molto semplice e, a dirla tutta, non è certo nella precisione dei salti o nella sfida pura che brilla questa nuova avventura di Kirby. Quello che però rende Kirby così bello da giocare, è il senso di meraviglia che Nintendo riesce ad inserire nei suoi giochi migliori, rendendo ogni livello una fonte di stupore. In Kirby Triple Deluxe accade proprio questo, visto e considerato che vi troverete ad esplorare ogni stage con il desiderio di vedere cosa si sono inventati gli sviluppatori in quello successivo.

Alle caratteristiche che vi abbiamo raccontato precedentemente e che accomunano gran parte delle avventure di Kirby, sono presenti anche due novità molto importanti che rendono diverso e ancora più interessante il titolo. Per cominciare, in alcuni stage specifici, è stato inserito un frutto speciale che donerà al nostro l’abilità Ipernova. Una volta ottenuta il suo risucchio tipico sarà enfatizzato all’estremo, consentendogli di aspirare e mangiare ostacoli enormi come alberi, piuttosto che utilizzarlo per muovere macigni in alcuni sezioni puzzle o per afferrare al volo oggetti da rispedire al mittente. L’abilità come dicevamo, è contestualizzata con il livello, ma riesce a risultare sempre ben implementata, offrendo ogni volta qualche nuova prospettiva e idea.

Scheda

  • Sviluppatore / HAL Laboratory
  • Produttore / Nintendo
  • Doppiaggio / ---
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori offine / 1 - 4
  • Giocatori online / ---
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Platform su Nintendo 3DS

Pegi 3+

Acquista

Social Net

Ultimi Commenti