Watch Dogs 2 - Recensione

Hacker 2.0

di Andrea Piaggio / martedì 29 novembre 2016 / Recensione

L’idea dell’hacker che diventa un eroe per combattere un sistema corrotto non è certo nuova, ma Watch_Dogs ha avuto il merito di portare quest’idea nel mondo dei videogiochi free roaming, usando le capacità dell’allora Aidan Pearce per farci interagire con la città riprodotta (in quel caso Chicago) in modo sicuramente inedito. Controllare semafori, alzare e abbassare delle protezioni, aprire porte tramite connessione remota e provocare esplosioni con centraline elettriche o tubature del gas, hanno effettivamente portato novità a questo genere, chiedendoci di concentrarci sul nostro personaggio, sui suoi nemici ma anche sull’ambiente che ci circonda e che ci può offrire opportunità interessanti e originali. Una buona idea non rende perfetto un titolo e spesso serve più di un’uscita per capire come creare la formula perfetta. Com’è facile intuire Watch_Dogs 2 è il secondo di questi tentativi e, ve lo diciamo fin d’ora, stavolta Ubisoft, ha fatto centro.

La prima mossa per incollare il giocatore allo schermo è creare una storia che sappia catturare o comunque dei personaggi che riescano a rendere speciali anche trame piuttosto canoniche. Per Watch_Dogs 2 si è scelta questa seconda opzione, con il solito gruppo di hacker chiamato DedSec che apre le sue fila ad un nuovo arrivato incredibilmente in gamba di nome Marcus Holloway. Il nostro ruolo sarà proprio quello di Marcus, e il nostro primo compito sarà quello di cancellare la nostra passata identità intrufolandoci all’interno di una server farm ben sorvegliata. Da lì in poi si aprirà l’intera San Francisco, mappa open world che ospiterà le nostre avventure mentre, missione dopo missione, colpiremo il Grande Fratello informatico noto come Blume, un’azienda che acquisisce dati attraverso la tecnologia che produce per poi guadagnare con operazioni poco pulite. L’introduzione filmata prima dell’inizio vero e proprio è abbastanza inquietante, specie la frase diretta versi i giocatori che dice “valete meno dei dati che producete”. Oltre ad aprire una finestra sul mondo in cui viviamo, ciò lascia pensare ad una trama abbastanza oscura, in linea con il primo capitolo. Invece il più grande colpo di scena a cui si assisterà dopo i primi minuti, è l’aria scanzonata di Marcus e del suo nuovo strampalato gruppo, composto da geniacci che però sfociano spesso e volentieri in battute e situazioni che strizzano l’occhio al mondo dei nerd e degli appassionati di film e serie TV. Può sembrare strano, ma questo innalza in modo concreto la voglia di continuare a giocare, tra momenti buffi, battute sceme e sorprese che spesso si rivelano attraverso missioni diverse dal solito.

Come ormai accade anche nella vita reale, lo strumento senza cui non si deve mai uscire di casa è il proprio smartphone. Come vedremo tra poco, Marcus userà il suo device in modo decisamente atipico, hackerando al volo qualsiasi cosa sia alla sua portata per ottenere vantaggi di ogni genere, ma è divertente scoprire quante funzioni di uso comune siano state trasposte nel gioco. Ad inizio avventura, dovremo personalmente scaricare applicazioni come la mappa, la musica, e diverse altre presenti nell’apposito shop. La già citata mappa è auto esplicativa, permettendoci di impostare destinazioni, così come controllare dove si trovano negozi, ristoranti e molte altre posizioni che via via scopriremo. Molto interessante la presenza di un lettore musicale che ci permette di ascoltare i brani proposti dal gioco anche quando non saremo in auto, lasciandoci liberi di affrontare missioni stealth con la musica classica o inseguimenti con ritmi più sostenuti. Rimanendo in tema, è interessante notare la presenza di una app che ci permette di “rubare” le canzoni che stanno ascoltando personaggi non giocanti nella nostra zona, arricchendo così la nostra libreria attraverso l’esplorazione e un pizzico di fortuna. Girare per San Francisco è quindi un ottimo modo per attivare un sacco di attività secondarie, compresa la scoperta di luoghi turistici in cui il nostro Marcus potrà farsi dei selfie da condividere. Tutte queste attività apparentemente inutili e capaci di far venire l’orticaria ad alcuni giocatori come il sottoscritto, sono state integrate con un sistema di progressione che si dimostra più intelligente di quanto si pensi.

Il nostro Marcus non è certo uno sprovveduto quando entra nel DedSec e lo dimostra ampiamente ai suoi membri. Non avrà l’agilità sovraumana vista nei vari Assassin’s Creed, ma scavalca in scioltezza ostacoli e si arrampica senza grosse difficoltà quando si tiene premuto il grilletto destro. Inoltre possiede una pistola e non si fa problemi ad usarla. A queste caratteristiche più o meno standard per un personaggio di free roaming, si unisce la sua abilità di hacker che diventerà presto la nostra migliore amica. Già nel primo Watch_Dogs avevamo costatato quanti danni potesse fare uno smartphone, ma in questo seguito ogni cosa è stata ampliata. Anche se i classici punti esperienza si sono tramutati in “followers”, una volta riempita l’apposita barra, si ottengono punti abilità da utilizzare nella app DedSec. Qui troveremo diversi skill tree che offrono potenziamenti per il combattimento con le armi, permettendo per esempio di ricaricare più in fretta, miglioramenti all’hacking cittadino, ulteriori funzioni per i droni che potremo usare, l’abilità di prendere il controllo delle auto altrui e molte altre caratteristiche che ridimensionano parecchio lo scontro a fuoco, relegandolo ad ultima possibilità. L’acquisizione di follower, si ottiene sia completando missioni primarie e secondarie, sia svolgendo attività collaterali come per esempio corse o trasporto di passeggeri, fino alla scoperta di luoghi iconici nella bellissima San Francisco in cui scattare gli amati/odiati selfie. Tutto ciò permette inoltre l’acquisizione di sbloccabili di diversa natura, tra abbigliamento e pose da sfoggiare nei vostri autoscatti, rendendo anche queste attività di scarso interesse, utili per far crescere il proprio personaggio.

Scheda

  • Data di uscita / 15/11/2016
  • Sviluppatore / Ubisoft
  • Produttore / Ubisoft
  • Doppiaggio / italiano
  • Sottotitoli / italiano
  • Giocatori offine / 1
  • Giocatori online / 2 - 4
  • Raggiungi la pagina ufficiale

Azione, Avventura, Free Roaming su PlayStation 4, Xbox One, PC

Pegi 18

Ultimi Commenti