Fall Guys: Ultimate Knockout - La semplicità ripaga sempre - Speciale

Un folle show televisivo che porta freschezza nel panorama dei battle royale

di Marino Puntorieri / lunedì 21 settembre 2020 / Speciale

Il mondo dei battle royale è uno dei settori più competitivi e spietati dell’intero panorama videoludico. La maggior parte delle software house prova a entrarci con offerte mirate, ma solo in pochi riescono a spartirsi l’enorme fetta di pubblico presente, lasciando solo le briciole ai nuovi arrivati. Fortnite, Call of Duty: Warzone e Apex Legends, senza dimenticare un Hyper Scape, nonostante le buone premesse, ancora nel limbo; questione critica, insomma, perché i giochi analoghi dove iniziare a spendere ogni tot mesi anche solo per il battle pass iniziano ad aumentare a vista d’occhio, obbligando sempre di più l’utenza a una scelta, a discapito anche di proposte più fresche o economiche. Nel marasma generale, però, arriva sempre l’eccezione che conferma la regola, riuscendo a ritagliarsi un proprio mercato con facilità inaudita. Questo è proprio il caso di Fall Guys: Ultimate Knockout.

 

 

Nell’estenuante ricerca della perfezione, Fall Guys: Ultimate Knockout dimostra che il divertimento e la semplicità premiano indipendentemente da qualsivoglia variabile. Basta aggiungere tanti piccoli omini colorati estremamente goffi nelle movenze, e sfide online a eliminazione progressiva fino al round finale, per ottenere un cocktail tanto approcciabile nella forma quanto competitivo e spietato nella sostanza. Un’idea nata dal team di Mediatonic strategicamente oculata per diventare virale in tempi brevi grazie ai social e conseguente diffusione esponenziale, anche se a rigor di logica nemmeno i ragazzi del team londinese si sarebbero aspettati un successo di queste proporzioni; ad agosto su Twitch sono state superate in un solo mese di vita le 30 milioni di ore, con numerose live di streamer di caratura internazionale in testa alle classifiche e centinaia di migliaia di spettatori collegati in simultanea. Una situazione che, ovviamente, si è riflessa in egual proporzione anche in Italia e che non è potuta passare inosservata.

Come accennato, Fall Guys: Ultimate Knockout è una formula vincente perché si propone con un gameplay estremamente user friendly, adatto anche ai casual gamer più improvvisati della domenica. Basta muovere gli analogici per correre e spostare la telecamera, così come premere un tasto adibito al tuffo (oltre al classico salto) e uno per la presa che si rivela tanto essenziale nei minigiochi volti alla cattura di qualche oggetto quanto dilaniante per i rapporti di amicizia, specificatamente quando lo si usa per bloccare l’avanzata di un altro giocatore a pochi passi dal traguardo. Il resto è tutta una questione di riflessi e nervi saldi: un po’ come nello storico Takeshi's Castle, il gioco ribalta completamente il concetto di battle royale e lo trasforma in uno stravagante show televisivo dove solo l’ultimo giocatore potrà gridare alla vittoria. Si tratta di un prodotto semplice da giocare, ma che si presta alla semplice visione online di un qualche streamer considerando il potenziale numero di gag casuali e risate assicurate. I round progressivi per raggiungere la vittoria sono ben variegati e l’introduzione di minigiochi a squadre aggiunge un ulteriore pizzico di imprevedibilità alle partite.

Ovviamente però non è tutto rose e fiori, e soprattutto dal punto di vista tecnico gli sviluppatori sono dovuti correre al riparo per quanto concerne bug e cheat. Soprattutto nel secondo ambito su pc la battaglia è ancora aperta e solo con il recente aggiornamento è stato implementato un nuovo sistema anti-cheat essenziale per salvare le partite dai giocatori più scorretti, o almeno arginare il più possibile il problema.  Il matchmaking, invece, risulta veloce permettendo a Fall Guys: Ultimate Knockout di essere un titolo consigliato anche per rapide partite. Un vero e proprio gioco “mordi e fuggi” che rischia partita dopo partita di tenere incollato allo schermo i più assidui con facilità sconvolgente. Merito anche di un sistema di progressione ben studiato e che anche rispetto a molti concorrenti ben più blasonati prende per mano il giocatore e lo inonda di premi e monete non solo per ogni partita vinta, ma anche per qualche round superato. Elemento che permette di investire senza chissà quale monte ore tantissime monete di gioco nel negozio specifico in costante aggiornamento.

Adesso però quale sarà il futuro del progetto di Mediatonic? Come ribadito parliamo di un lancio incredibilmente positivo e ben al di sopra di qualsiasi più rosea aspettativa, ma soprattutto nel genere battle royale (o più in generale nei titoli focalizzati sul comparto online) un supporto costante e di qualità è necessario per consolidare una base di utenza dal quale partire per un vero e proprio processo di fidelizzazione, in grado di garantire share e sostegno anche per progetti futuri. A ottobre sarà il turno della Stagione 2, ovvero il primo vero e corposo aggiornamento essenziale per portare nuovi contenuti come skin e sfide fondamentali per non cadere nell’oblio della ripetitività. In attesa dell’arrivo di Fall Guys: Ultimate Knockout anche sull’ecosistema Xbox e Nintendo Switch, visto che è disponibile solo su PC al costo di circa 20 euro e su PS4 (ricordiamo che era scaricabile gratuitamente tra i plus di agosto), la feature più richiesta dai giocatori rimane il crossplay proprio tra le diverse piattaforme, elemento ormai imprescindibile per questo tipo di produzioni e che permetta di compattare l’utenza in unico fronte senza nessun limite hardware. Basteranno i buoni propositi della software house londinese per ottenere i risultati sperati? Al momento è ancora presto per dirlo, ma usciti dal primo vero scoglio basato sull’anonimità del lancio sul mercato, la strada deve ancora essere tracciata. L’unica cosa sulla quale siamo sicuro e che gli interessi e i gusti dei consumatori anche nel mondo videoludico sono in continuo mutamento, e proprio per i numerosi feedback ricevuti bisogna sempre guardare oltre e non crogiolarsi troppo in un’immediata (ma spesso effimera) vittoria.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Scheda

  • Data di uscita / 04/08/2020
  • Sviluppatore / Mediatonic
  • Produttore / Devolver Digital
  • Sottotitoli / Italiano
  • Giocatori online / 1-...

Battle Royale su PC, PlayStation 4

Pegi 3+

Social Net

Ultimi Commenti