Le uscite di ottobre 2019 - Speciale

Fantasmi vari, porting, botte, corse ed esercizio fisico!

di Andrea Piaggio / martedì 01 ottobre 2019 / Speciale

Con ottobre continua l’abbuffata di giochi che ci accompagneranno a Natale, con alcune uscite attesissime, alcuni ritorni famosi e conversioni che coinvolgeranno il già ricchissimo catalogo di Nintendo Switch. Partiamo subito!

 

4 ottobre

Ghost Recon Breakpoint (PS4, XB1 e PC)

I fantasmo di Ubisoft ritornano con un nuovo open world dopo il successo del notevole Wildlands. Passati dalla Bolivia ad un’isola fittizia nel mezzo del Pacifico chiamata Auroa, il nostro gruppo di militari super addestrati si troverà in territorio nemico a combattere contro ex colleghi passati dall’altro lato della legge. Le basi del gameplay non sono cambiate, con un gruppo di quattro elementi da guidare attraverso varie missioni e aree da conquistare, usando l’IA se si gioca da soli, ma potendo anche attivare una bella cooperativa per avere un gruppo composto unicamente da compagni d’armi umani. Novità di questa uscita sarà infine il PvP disponibile fin dal lancio, modalità che farà gola a tutti quelli che adorano la competizione e desiderano ottenere bottino e salire di livello anceh attraverso sfide contro altri giocatori. Gli ingredienti per un’ottimo gioco ci sono tutti, compresa una storia che stavolta sembra narrata in modo più coinvolgente rispetto al precedente Wildlands in cui le vicende sembravano un po’ troppo slegate tra loro.

 

Ghostbusters: The Videogame – Remastered (PS4, XB1, Switch, PC)

Un altro tipo di fantasmi, decisamente più classici, arriveranno sempre nello stesso giorno con la riproposizione di Ghostbusters: The Videogame, uscita originale per PS3 che ora raggiunge tutte le piattaforme. Dimenticate il passo falso compiuto dal film al femminile e date il benvenuto a Stanz, Venkman, Spengler e Zedmore. I giocatori impersoneranno una nuova recluta ma ci troveremo coinvolti nelle folli trame dei quattro acchiappafantasmi, con incontri spettrali che pescano dai due film originali, proponendo però anche una trama e vicende inedite. Il gameplay funzionava all’epoca e dovrebbe funzionare ancora oggi grazie al fatto che era già piuttosto originale, con il suo mix di zaini protonici, trappole e altre diavolerie tecnologiche, ma considerando la ripulitura ottenuta dalla remastered e il già ottimo comparto audio che all’epoca comprendeva il doppiaggio in italiano con i doppiatori originali (a parte quello di Venkman per via della scomparsa del doppiatore), ogni appassionato delle pellicole dovrebbe farci un pensierino. Anche per via del prezzo budget di appena 30 euro.

 

11 ottobre

GRID (PS4, XB1 e PC)

Gli appassionati di corse saranno felici di sapere che in questa data arriverà GRID, il nuovo gioco di Codemasters che ci vuole riportare sulle piste e sulle strade del mondo. Questo nuovo capitolo della serie proporrà decine e decine di eventi per giocatore singolo, struttando un’intelligenza artificiale molto complessa e raffinata che ci permetterà anche di avere vantaggi da piloti in squadra, così come di dover affrontare una nemesi che farà di tutto per batterci, anche sbattendoci fuori strada. Gli incidenti mostrati nei trailer sembrano spettacolari, con auto che si danneggiano e si distruggono in modo credibile. Ovviamente non mancano le competizioni online, ma anche grazie al supporto di Fernando Alonso che ha fatto da consulente al progetto, sembra che la modalità per giocatore singolo possa tenerci impegnati alla guida per moltissimo tempo. Non vediamo l’ora di provarlo.

 

15 ottobre

The Witcher 3: Wild Hunt Complete Edition (Switch)

Geralt di Rivia arriva su Nintendo Switch, colpevole di un ritardo di quasi cinque anni, ma per la prima volta portatile. L’enorme avventura dello strigo è complessa, appassionante già nella sua versione standard, ma in questa edizione arriva con anche le due incredibili espansioni che la elevano ulteriormente. Il gioco si trova ormai a prezzi scontatissimi per gli altri sistemi, ma se non avete la possibilità di giocarlo su hardware più performanti, la versione Switch vi permetterà di avere sempre con voi un’esperienza che potrà superare senza difficoltà le 100 ore e che potrete giocare ovunque vorrete.

 

Overwatch - Legendary Edition (Switch)

La seconda conversione di pregio per Switch arriva da Blizzard che, dopo Diablo 3, ci porta l’FPS Online Overwatch. Al contrario di The Witcher 3 qui abbiamo bisogno di una connessione online costante e quindi la portabilità non può essere considerata, ma il gioco è davvero valido, con caratteristiche, modalità e personaggi che sanno farsi amare da anni. Anche qui vale il discorso che se avete un altro dispositivo, dovreste preferirlo a questa versione Switch (che tra l’altro non sembra comodissima con i suoi Joy-con con stick dalla breve corsa), ma siamo comunque curiosi di testarlo per darvi la nostra opinione e vedere se quelli di Blizzard si sono inventati qualcosa di bello per farci giocare ad Overwatch anche fuori casa.

 

18 ottobre

Ring Fit Adventure (Switch)

Nintendo non smetterà mai di creare accessori e aggeggi di varia natura. Lo dimostra il nuovo Ring Fit Adventure, un gioco che alla strega del buon vecchio Wii Fit, vuole spingerci a fare movimento mentre ci divertiamo. Comprensivo di un anello di plastica e di una fascia per le gambe in cui alloggiare i due Joy-Con, il software ci proporrà un’avventura in cui dovremo correre, saltare e combattere nemici… facendo esercizi fisici! Piegamenti e addominali serviranno ad eseguire le mosse che selezioneremo come in un RPG, con la loro potenza che varierà in base al modo in cui eseguiremo i movimenti. L’esperimento potrebbe essere troppo complesso per i non giocatori e troppo semplice invece per chi vorrebbe un’esperienza di un certo livello, ma per ora non possiamo che ammirare l’ennesima idea di Nintendo nel creare qualcosa di nuovo, dopo quanto fatto con i vari kit Labo.

 

22 ottobre

WWE 2K20 (PS4, XB1, Switch e PC)

Anche quest’anno ritorna il grande wrestling approdando su tutti i sistemi. RAW, Smackdown e NXT, Superstar di oggi e Leggende di ieri sono pronte a mostrare i muscoli nei match che potremo creare scegliendo tra la solita marea di stipulazioni, inserendo faide, alleanze e ovviamente tantissime mazzate. La modalità Universe è stata potenziata con nuovi filmati ed animazioni, la modalità Showcase sarà focalizzata sulle donne con l’inedita Women’s Evolution e per la prima volta la carriera potrà essere affrontata sia con un lottatore che con una lottatrice. Questa svolta femminista non sarà però la sola novità perché sono state promesse diverse modifiche anche al gameplay, venendo incontro ai giocatori meno esperti senza però dimenticare i veterani. Se amate lo  sport spettacolo, tenetelo d’occhio. Noi vi proporremo con gioia la nostra recensione.

 

25 ottobre

Medievil (PS4)

Dopo anni di attesa arriva finalmente il remake di uno dei giochi più amati dell’era PlayStation One. Medievil è già testabile attraverso una demo scaricabile fino all’uscita del gioco e quello che abbiamo riscontrato non è proprio il massimo. Animazioni un po’ rigide (che qualcuno potrebbe giustificare con la natura del protagonista) si affiancano ad una grafica un po’ troppo arrestrata, sicuramente non all’altezza di quanto fatto da PS4 in questi ultimi anni. Resterà da vedere il divertimento generale, ma considerando il prezzo di vendita al pubblico che si assesta sui 30 euro, non spererei moltissimo su evidenti miglioramenti tecnici. Da quello che si può provare, il gioco è sempre lui ma il dubbio che possa piacere pi+ù ai fan storici cullati dai ricordi piuttosto che ai nuovi giocatori è, purtroppo, abbastanza forte.

 

The Outer Worlds (PS4, XB1 e PC)

Difficile pensare a The Outer Worlds senza pensare a Fallout, serie da cui provengono alcuni dei principali responsabili del gioco. Incrociando fatti storici e giocando con la tecnica del “cosa sarebbe successo se…” Obsidian ha creato un gioco in cui ci risveglieremo su una nave spaziale che avrebbe dovuto raggiungere alcune colonie spaziali e che invece ha deviato dal suo tragitto per finire in una zona completamente inesplorata della galassia. Rimboccarsi le mani sarà l’unica cosa da fare mentre esploreremo e combatteremo in un FPS che avrà comunque molto a che spartire con i GDR tipi dello sviluppatore. Non sappiamo ancora moltissimo del gioco nonostante sia in produzione da diversi anni e arrivi tra appena quattro settimane, ma possiamo già annunciarvi che il gioco sarà disponibile fin dal day one sul servizio Microsoft Game Pass per Xbox e PC Windows 10, mentre arriverà solo più avanti su Nintendo Switch. Lo terremo d’occhio per voi e non mancheremo di approfondire con una recensione accurata.

 

Call of Duty: Modern Warfare (PS4, XB1 e PC)

Probabilmente il gioco più atteso del mese, il nuovo Call of Duty può contare su un nome che farà brillare gli occhi degli appassionati e sull’assenza del suo diretto concorrente Battlefield. A dispetto di quanto accaduto l’anno scorso con Black Ops 4, stavolta non troveremo alcune modalità Battle Royale ma farà nuovamente la sua comparsa una campagna single player cinematografica. Il pezzo forte, come sempre, sarà la modalità multigiocatore che includerà sia battaglie classiche 6Vs6, così come altre su vasta scala, su mappe che ospitano anche veicoli, elicotteri e quant’altro con decine di giocatori per parte. Non mancheranno nemmeno modalità cooperative chiamate Special Ops che dovrebbero farci combattere in cooperativa contro l’IA, ma di cui aspettiamo ancora informazioni (saranno rivelate nei primi giorni di ottobre). La beta è stata un successo anche graziel al cross play e non possiamo che pensare che anche il gioco completo possa essere un enorme successo, oltre che un ottimo FPS online.

 

31 ottobre

Luigi’s Mansion 3 (Switch)

In uscita ad Halloween, Luigi ritorna finalmente con una sua nuovissima avventura a base di fantasmi da catturare con il proprio fidato aspirapolvere. Con un hotel infestato che ad ogni piano propone ambientazioni inedite e originali, il viaggio del verdino potrebbe essere una delle migliori, seppur ben diversa da quella originale e maggiormente “puzzle” dell’originale arrivato prima su Gamecube e poi recentemente su 3DS. Le carte in regola per farci innamorare di questa pizzarra caccia ai fantasmi sembrano esserci tutte, compresa una modalità coop drop in / drop out da attivare in ogni istante. Animazioni da cartone animato, nemici geniali e tante idee divertenti potrebbero dare finalmente alla serie il successo che da sempre merita. Per quanto ci riguarda, la notte di halloween la passeremo sicuramente in compagnia di Luigi per proporvi un’accurata recensione.

Vuoi segnalarci un errore? Scrivici qui!

Acquista

Social Net

Ultimi Commenti